conero interno 1

Il Conero : cosa vedere e dove mangiare nell’interno

La seconda parte del tour tra morbidi colline, paesi medievali e vino

condivisioni

Continuiamo con il tour nelle terre del Conero (prima parte qui). Il primo paese che si incontra venendo dalla costa è Loreto. La sua imponente basilica-fortezza costruita in cima alla collina più vicina al mare è un punto di riferimento ben visibile anche da lontano. Risale al 1300 ed è uno dei luoghi cristiani più importanti al mondo in quanto contiene quella che si ritiene essere la casa in cui Maria visse a Nazaret. Smontata dai crociati mattone per mattone per sottrarla ai saraceni, venne trasportata via nave dalla Palestina e ricostruita nella prima collina utile incontrata lungo la costa adriatica. Per volere dei vari Papi nei secoli è stata arricchita ed ampliata da alcuni degli artisti e degli architetti più importanti della storia dell’arte italiana. Oggi il risultato, tra le varie cappelle, sagrestie e sale che la compongono, è un luogo di culto che a livello artistico non ha nulla da invidiare alla ben più famosa basilica di S. Pietro. Il centro del paese è piccolo e di stampo medievale, composto quasi esclusivamente dalla basilica, da un piccolo corso e qualche stradina laterale. Dal loggiato esterno superiore che si affaccia sulla piazza si entra nel Museo Pinacoteca ricco di quadri di grande bellezza e valore, mentre passando sotto l’arco di fronte alla facciata d’ingresso si arriva a Piazza Giovanni XXIII dalla quale si gode di un vastissimo panorama che si estende dal mare fino alle montagne dell’Appennino.

conero interno 3

Pur essendo un piccolo paese ha il privilegio di vantare un ristorante stellato e una delle due migliori pasticcerie di tutte le Marche. Sto parlando del ristorante Andreina dello chef Errico Recanati e della pasticceria Picchio. Andreina propone piatti che partono dalla tradizione marchigiana rielaborati con abbinamenti moderni, cotture di carne estremamente accurate, i migliori prodotti del territorio e una passione per la cacciagione come faraona, lepre, quaglia, cinghiale, anatra e piccione. Prezzi onesti e cucina di alto livello con menù fissi anche sui 45 euro. La pasticceria Picchio è stata inserita nella lista dei migliori bar d’Italia dal Gambero Rosso, propone dolci per la colazione, mignon da tè, cioccolatini raffinatissimi, torte varie e ottimi lievitati come panettoni e colombe artigianali. Personalmente consiglio la torta Peccato di Gola con mandorle caramellate e crema al burro, il plumcake arancia e vaniglia, i mignon con fondente e lampone e la linea di cioccolatini dedicati a Leopardi tra i quali quello ripieno di mousse al pistacchio e salsa di amarena. Al secondo piano della pasticceria trovate un negozio di oggetti e attrezzatura da cucina fornitissimo che farà impazzire ogni food addicted tra alzatine, tazze e bicchieri in stile shabby chic.

conero interno 4

Sempre a Loreto potete trovare Perna, un ottimo pastificio la cui produzione è destinata al commercio locale e a molti ristoranti della zona per mantenere una filiera a km zero. Viene utilizzato solo grano delle terre de Conero, la pasta che ne risulta è molto porosa e chiara, trafilata in bronzo e ad essiccazione naturale. Nei negozi del posto ha un prezzo elevato ma è possibile acquistarla direttamente al pastificio pagandola solo 90 centesimi a pacco. Trovate il pastificio in via Villa Musone 68, da fuori non è riconoscibile e non ci sono vetrine nè insegne, ma basta suonare il campanello.

conero interno 5

A 15 minuti d’auto da Loreto proseguendo ancora verso l’interno, troverete Recanati, il borgo natio di Giacomo Leopardi. Più grande di Loreto ma sempre di stampo medievale con antichi edifici a mattoncini, potete passeggiare lungo il corso, vedere la piazza principale perennemente tenuta d’occhio dalla statua del poeta, visitare il palazzo in cui è cresciuto e la magnifica biblioteca dove ha studiato, la casa di Silvia e affacciarvi di tanto in tanto lungo le mura della città ad ammirare “l’infinito” ovvero il morbido paesaggio collinare della campagna marchigiana. Tra i vicoletti del centro potete trovare due ottimi ristoranti con un buon rapporto qualità/prezzo: 

Osteria di via Leopardi: parte da una base di cucina tipica preparata e presentata con cura e ricercatezza. Piatti di carne cotta nel rosso conero, baccalà, salumi e formaggi marchigiani, risotto con vernaccia e ciauscolo.

Borgo Antico: arredamento più elegante e dai toni leggermente dark con sedie in pelle nera, tovaglie rosse e lume di candela, punta su abbinamenti particolati, ingredienti insoliti e una grande selezione di carni internazionali. Riso nero con fondue di formaggio e mela verde, insalate di riso rosso con verdure e fiori edibili, carpaccio di bisonte canadese, angus argentino, kobe giapponese.

conero interno 6

Gran parte delle campagne di queste zone sono votate ad uliveti o vigneti: in particolare di uve Rosso Conero e Verdicchio. Il primo è un rosso molto forte e strutturato che si adatta bene ai salumi locali e alla cacciagione, carne molto consumata nella zona in inverno. Il Verdicchio invece non ha bisogno di presentazioni, è uno dei vini bianchi più conosciuti e apprezzati d’Italia. E’ un bianco longevo, a cui piace invecchiare, e le sue uve vengono utilizzate anche per produrre ottimi spumanti e passiti.

conero interno 7

Alcune cantine della zona:

Moroder : in località Montacuto di Ancona, 50 ettari di tenuta di cui 30 dedicati alle viti e tutti coltivati in regime biologico certificato. Propongono principalmente vini rosso conero tra i quali spicca il Dorico, ma anche malvasia e verdicchio. Producono anche olio e tartufi e hanno un agriturismo con ristorante in un casale del ‘700 immerso nella campagna.

Garofoli : tra Castelfidardo e Loreto e produce vari tipi sia di verdicchio che di rosso conero, oltre brut classico e brut rosè. E’ la più antica casa vinicola nelle marche.

conero interno 8

Consigli su dove dormire in zona:

– B&b Antica Maison a Loreto : antico palazzo affrescato all’interno delle mura storiche, con letti a baldacchino e soffitti a travi in legno, ha tre stanze e una proprietaria gentilissima e appassionata de suo lavoro. Prezzi bassi e il miglior rapporto qualità prezzo di tutta la zona del Conero.

– Gallery hotel a Recanati : grande hotel al centro storico con panorama sulle campagne marchigiane.

28 marzo 2015

Traduci

EnglishFrenchGermanItalianPortugueseRussianSpanish

Le Ricette Più Viste