Ischia all’insegna del gusto

I luoghi dove assaggiare le bontà gastronomiche dell'Isola Verde

condivisioni

Ischia è  una terra di piaceri. Già fin dai tempi dell’Antica Roma,  la popolazione per riprendere le forze dopo lunghe campagne  e le battaglie, si rifugiavano in questa splendida isola per godere  delle sue acque termali.

Milioni di turisti affollano ogni anno questa suggestiva Isola  per beneficiare delle meravigliose terme. Ma Ischia può regalare gioie  anche al palato. E per non cedere alle proposte turistiche, ecco qualche indirizzo gourmet da segnare in agenda e assolutamente da non perdere.

 

Cominciamo il nostro percorso gastronomico con il ristorante stellato Indaco dell’Hotel Regina Isabella (www.reginaisabella.com). Il giovane e talentuoso Chef Pasquale Palamaro propone una cucina moderna e creativa capace di esaltare i sapori e i colori delle eccellenti materie prime del territorio. Tutti i suoi piatti esprimono una forte personalità, ma anche una grande tecnica e la maestria con la quale la utilizza. Nel menu, che varia stagionalmente, trionfano il pesce e le verdure dell’orto, coltivato dallo stesso Pasquale con passione e dedizione.

 

Continuiamo il nostro viaggio tra i piaceri della tavola ischitana con il ristorante delle cantine Pietratorcia (www.ristorantepietratorcia.it). Le cantine, che prendono il nome dalla pietra di tufo utilizzata per secoli dai contadini come peso per la spremitura delle uve, sono una piccola azienda vitivinicola che con il loro lavoro hanno cercato negli anni di valorizzare i vitigni autoctoni realizzando piccole produzioni di pregio.

 

Nell’incantevole giardino delle cantine, la famiglia Verdi, oltre a farvi degustare i loro vini, vi accoglieranno con una cucina semplice, genuina, la cucina di una madre, che arriva in tavola come un abbraccio. Piatti di tradizione – pappardelle con ragù di coniglio, pennoni con pescato del giorno e verdure dell’orto, coniglio all’ischitana – preparati con cura e attenzione per farvi conoscere e amare la vera cucina isolana. Il coniglio è il piatto tipico di Ischia e qui si alleva in proprio. Della casa anche le verdure che vengono direttamente dall’orto.

 

Per un buon caffè, da accompagnare rigorosamente con una dolce golosità, il nostro giro gourmet fa tappa al Gran Café Calise (www.barcalise.com), una vera istituzione sull’isola. Fragranti cornetti crema e amarene, sfogliatelle ricce e frolle, babà e tante altre squisite leccornie fanno bella mostra nelle vetrine della pasticceria, la scelta quindi sarà certamente difficile, ma in ogni caso delizierà il vostro palato. Da provare anche le specialità salate: prodotti di rosticceria, diverse pietanze della cucina locale e, all’indirizzo in località Casamicciola, la pizza.

 

Non possono mancare in un buon tour all’insegna del gusto qualche sosta per acquisti golosi. La nostra prima fermata è presso Ischia Salumi (www.ischiasalumi.com), un’azienda a conduzione familiare che ormai da quattro generazioni a scelto di assestare la propria produzione su numeri limitati in modo da offrire alla propria clientela salumi, salsicce e prosciutti di grande qualità. Assolutamente da acquistare il salame di coniglio, un insaccato prodotto dalla miscela di carne di coniglio e maiale (solo un 10%), vino bianco e spezie ischitane.

 

E per accompagnare degli ottimi salumi non c’è niente di meglio di un buon pezzo di pane cotto a legna e a lunga lievitazione, che conserva la sua freschezza per diversi giorni. Due i luoghi di cui prendere nota: il Panificio Boccia (via Giovanni da Procida – loc. Ischia Ponte) e la gastronomia Oro di Ischia (via Provinciale Panza, 340 – loc. Forio). Da quest’ultimo d’obbligo l’acquisto anche di grissini e taralli, semplici o speziati.

 

 Non resta che fare i bagagli, Ischia con le sue bontà vi aspetta.

17 marzo 2015

Traduci

EnglishFrenchGermanItalianPortugueseRussianSpanish

Le Ricette Più Viste