it.wikipedia.org

La Profezia dei Maya e le Patatine alla Carbonara

Nuovi "esperimenti" culinari di cui faremmo volentieri a meno...

condivisioni

Chi ricorda cosa accade il 21 dicembre 2012? nulla in particolare, ma è una data divenuta famosa grazie alla “Profezia dei Maya“. Secondo il loro calendario quel giorno sarebbe dovuto accadere un evento di proporzioni planetarie capace di produrre una discontinuità con il passato.

Ne parlarono le tv, i giornali, i social: ci fu chi organizzò il viaggio della vita, chi salutò amici e parenti, e chi semplicemente non fece assolutamente nulla. Probabilmente quello dei Maya era solo uno scherzo organizzato per permettere all’umanità di riflettere su alcuni aspetti della nostra vita, per invogliarci a dedicare tempo a ciò che amiamo.

Sono un matematico e quindi tendo a dar poca importanza a cose di questo tipo, ma mi è spesso capitato, dopo quella data, di maledire i Maya e la loro imprecisione perché un’eventuale apocalisse ci avrebbe permesso di non fare determinate scoperte.

Come quella che ho fatto questo weekend: esistono le “Patatine alla Carbonara“. Si, patatine al gusto di Carbonara. Vivo a Roma da molti anni, ed ho imparato col tempo che in questa magnifica (e maledetta) città ci sono alcune cose che non possono essere messe in discussione: Totti, la Grattachecca e la Carbonara.

La scoperta delle Crik Crok Carbonara mi ha lasciato basito ma poi ha fatto nascere in me la curiosità di saperne di più, ed ho letto sul sito ufficiale dell’azienda queste parole: “Le nuove Crik Crok alla Carbonara sono la prima VERA riproduzione di uno dei piatti più noti e golosi della tipica cucina italiana regionale, trasformato in snack di qualità alla portata di tutti. Ricetta originale con VERI ingredienti (uova, pancetta, formaggio pecorino e pepe) per le Crik Crok più gustose e saporite di sempre. Buon Appetito!

Ecco, già leggere pancetta e non guanciale tra gli ingredienti doveva farmi desistere dall’assaggio, ma io sono testardo e le ho comunque provate. Qui però non voglio parlarvi della mia “prova d’assaggio”, ma di ciò che mi è venuto in mente: e se nascesse un nuovo filone di ibridi alimentari? su cosa potrebbero puntare le aziende per “stupire” (o uccidere, punti di vista) il nostro palato?

Ecco le mie ipotesi:

  • GIROLA: la famosa Girella, merendina cara a tutti noi 40enni, in versione “Brunch”, al gusto di Robiola. Ideale per snack con amici o da portare al parco per spezzare l’appetito
  • PAVESELLI: chi non ama i Pavesini? e se invece di farci colazione si potessero utilizzare come aperitivo? Ecco quindi la versione al gusto “Piselli”, che si sposa benissimo con lo Spritz
  • SOFFICIOTTI: golosa novità per tutti i bambini! I sofficini ripieni di gianduiotti! Ora le feste di compleanno avranno un altro senso, grandi e piccini lotteranno per accaparrarsi questo snack al cioccolato fritto.
  • LEMONCOZZA: estate, spiaggia, caldo. Cosa c’è di meglio di una bella bibita fresca? ecco la Lemoncozza! Bibita al gusto di Impepata di cozze, che con un solo sorso ti toglie la sete e la fame!
  • MOROGRICIAS: torna la grande cucina romana. Caramelle gommose al gusto di Gricia: all’inizio senti tutta la forza del pepe ma continuando a masticare emergono l’intensità del pecorino e del guanciale, imperdibili!

E voi? Quale ibrido vorreste assaggiare?

30 marzo 2015

Traduci

EnglishFrenchGermanItalianPortugueseRussianSpanish

Le Ricette Più Viste