ravioli agli asparagi

Ravioli di ricotta e asparagi

Avete voglia di un piatto primaverile a base di pasta fresca? Questi ravioli sono perfetti per voi.

condivisioni

Realizzare dei ravioli fatti in casa non è poi così difficile. Non ci credete? Provate a seguire questa ricetta e rimarrete stupiti dal risultato. Sono facili da realizzare e buonissimi, grazie all’incontro di ricotta e asparagi. Due le regole fondamentali da rispettare:

– fare un impasto piuttosto duro, altrimenti riesce difficile stendere la pasta come si deve.
– rispettare il tempo di riposo della sfoglia: prima di stenderla, occorre dare tempo al glutine di rilassarsi.

Detto questo, preparate gli attrezzi di cui avrete bisogno per lavorare e cioè: una spianatoia (il piano di legno che si usa per impastare), la macchina per la pasta, una rotella tagliapasta (io uso quella dentata) e due cucchiaini che vi aiuteranno a sistemare il ripieno sulla sfoglia.

Ravioli di asparagi

Stampa
Ravioli agli asparagi
2015-03-12 22:46:45
Per 4 persone
Tempo di Preparazione
Tempo di Cottura
Tempo Totale
Difficoltà
3.5
Tempo di Preparazione
Tempo di Cottura
Tempo Totale
Ingredienti
  1. 200 g di farina
  2. 2 uova piccole
  3. 300 g di ricotta (quella che preferite)
  4. 100 g di Parmigiano Reggiano grattugiato
  5. un albume
  6. 400 g di asparagi
  7. sale (sia fino che grosso) q.b.
  8. pepe nero q.b.
  9. noce moscata q.b.
  10. 80-100 g di burro
Istruzioni
  1. Il primo passo, è la preparazione degli asparagi: puliteli, eliminando la parte più bassa (la più dura e fibrosa). Fatto questo, se sono grossi date anche una pelata alla parte più bassa (ma solo se sono asparagi grossi, altrimenti non è necessario).
  2. Metteteli quindi a cuocere in un tegame alto e stretto (io uso un bollilatte) in modo da lasciare fuori le punte (che verranno cosi cotte dal solo vapore). Ovviamente, al momento di aggiungere gli asparagi, l'acqua dovrà essere bollente e già salata. 5 minuti di cottura e saranno pronti: scolateli e metteteli a raffreddare su un tagliere di legno o su uno strofinaccio, in modo che si asciughino.
  3. Intanto, dedicatevi alla pasta. Mettete nell'impastatrice la farina e le uova e impastate velocemente. L'impasto deve essere piuttosto duro, anche un po' granuloso, in modo da poterlo finire di impastare sulla spianatoia, con le mani bagnate. Lavoratelo fino a quando non lo vedrete abbastanza liscio ed amalgamato: a questo punto, formate una palla e mettetela a riposare 30 minuti sotto una ciotola capovolta *a campana*.
  4. Preparate quindi il ripieno. Tagliate le punte degli asparagi e mettetele via (serviranno per decorare i piatti) e tagliate il resto a rondelle sottili. Mettetele quindi in una ciotola e aggiungete la ricotta, il parmigiano e l'albume. Lavorate quindi con un un cucchiaio di legno (o un frullino a bassa velocità) e aggiungete sale fino, pepe nero e noce moscata (entrambi macinati al momento).
  5. Stendete quindi l'impasto con la macchina fino a raggiungere lo spessore più basso possibile, sistematela orizzontalmente davanti a voi e sistemate mucchietti di ripieno nella parte bassa (a distanza regolare). Ripiegate quindi la sfoglia in modo da racchiudere il ripieno, schiacciando bene intorno a questo in modo da far uscire l'eccesso di aria e ritagliate i ravioli.
  6. Portate dell'acqua a ebollizione e preparate una padella bassa e larga in cui sistemerete il burro e le punte di asparagi. Cuocete i ravioli - salando, ovviamente, l'acqua di cottura - e fate intanto fondere il burro a fuoco dolce (non deve assolutamente soffriggere).
  7. Cuocete i ravioli e scolateli bene al dente. Metteteli quindi nella padella e fateli finire di cuocere a fuoco dolce nel burro, in modo che si asciughino perfettamente e non rilascino acqua nel momento in cui vengono sistemati nel piatto.
  8. Completate quindi il piatto decorando con punte di asparagi ed una spolverata di pepe nero.
iFood http://www.ifood.it/
La cottura degli asparagi: le punte sono delicatissime, e vanno tenute fuori dall’acqua bollente in modo che cuociano a vapore. Per questo, il massimo sarebbe usare una asparagiera, ma in mancanza di questa va benissimo un bollilatte o qualunque tegame alto e stretto.

ravioli di asparagi

 Questa, la sequenza fotografica della preparazione dell’impasto. Nella prima foto, come si presenta l’impasto, prima di essere “finito” impastando a mano. Nella seconda, l’interno dell’impasto dopo il riposo. La terza, il passaggio nella macchina. Infine, la sistemazione del ripieno lungo la parte bassa dell’impasto e la piegatura della sfoglia prima del ritaglio finale.

ravioli asparagi

La parte finale della preparazione, assolutamente fondamentale: i ravioli vengono scolati e ripassati in padella a fuoco dolce, in modo che si impregnino bene di burro e – soprattutto – perdano ogni traccia di acqua di cottura.

ravioli di asparagi

Allora, che ne dite? Ho ragione o no nel dire che non sono affatto difficili?

13 marzo 2015

Traduci

EnglishFrenchGermanItalianPortugueseRussianSpanish

Le Ricette Più Viste