News 2005 Foto1

La cucina di Max Mariola contro gli effetti collaterali della chemioterapia

ON Cooking: il progetto per una corretta alimentazione

condivisioni

A Roma, nell’ambito della Race for the Cure 2015, è stato presentato On Cooking, un progetto educazionale focalizzato sulla corretta alimentazione per i pazienti oncologici, promosso da Salute Donna onlus e WALCE Onlus in collaborazione con la Società Italiana di Nutrizione Umana, realizzato grazie al sostegno di MSD Italia.

Lo chef Max Mariola, noto volto televisivo sul Gambero Rosso Channel, con il suo tocco creativo ha rivisitato alcune ricette del progetto On Cooking, che in abbinamento a specifiche terapie di supporto aiutano a controllare gli effetti collaterali della chemioterapia. Le indicazioni cliniche e nutrizionali sono state fornite dagli oncologi Paolo Marchetti e Silvia Novello e dal nutrizionista Alessandro Casini.

Nell’ambito del progetto On Cooking sono stati identificati alcuni degli effetti collaterali più frequenti della chemioterapia: nausea/vomito, stomatite, stitichezza/diarrea, anemia. La Società Italiana di Nutrizione Umana SINU, sulla base di questi effetti, ha identificato ricette specifiche per ciascun sintomo. Alcune di queste ricette sono state rielaborate e realizzate da Max Mariola, con l’intento di renderle gustose e facili da realizzare per tutta la famiglia, per avvicinare i pazienti ad un’alimentazione corretta e salutare. Alcuni esempi: per l’Anemia è stata proposta la ricetta “Acqua cotta di cime di rapa con ricotta e uovo in camicia”; per la Stomatite “Hamburger di Nasello con crema di zucchine romanesche profumate alla menta”; per la Nausea il “Sandwich di rombo ripieno di mozzarella e asparagi su crema di patate”.

«Mettersi a tavola, unisce e fa stare in allegria. La prima regola è cucinare gli stessi piatti per tutti i componenti della famiglia, non c’è niente di peggio che far sentire diverso chi vive già una situazione drammatica come il tumore – commenta lo chef Max Mariolala seconda regola è: cucina espressa con cotture leggere, più fresca, più gustosa, più ricca delle proprietà originali degli ingredienti. Terza regola, semplicità e fantasia per ricreare odori e sapori che ci riportino all’infanzia. Evitare gli esperimenti e gli abbinamenti non collaudati. Nella scelta dei diversi cibi seguire la stagionalità, utilizzare un olio extravergine d’oliva di qualità, pasta semi-industriale e buone conserve. Poche semplici regole ed il piatto sano e appetitoso è pronto!».

 

20 maggio 2015

Traduci

EnglishFrenchGermanItalianPortugueseRussianSpanish

Le Ricette Più Viste