monet_omelette mousseuse_4

Monet a tavola e una golosità dal suo ricettario

La raccolta di ricette del re dell'impressionismo, tra sontuosi piatti della tradizione e semplici spuntini dalla modernità sorprendente

condivisioni

Non ha bisogno di presentazioni Claude Monet, forse il più celebre tra i pittori impressionisti, parigino di nascita e normanno d’adozione, uomo possente dallo sguardo enigmatico e luminoso che riconosciamo in molti dei suoi autoritratti e nella fotografia intensa scattatagli da Nadar.

monet_omelette mousseuse_0
Claude Monet ritratto dal fotografo Nadar nel 1899; la facciata della casa di Giverny.

 La casa di Giverny, oggi trasformata in museo, fu quella in cui abitò dopo il secondo matrimonio con Alice Hoschedé. Abbastanza vicina a Parigi, ma abbastanza lontano da non essere considerata la “casa della domenica”, evoca una vita vissuta all’insegna della semplicità, a contatto con la natura, ma anche un periodo sereno, speso tra la pittura, il giardinaggio e le visite degli amici, circondato dai sei figli di Alice e dai due avuti dalla prima moglie Camille.

L’idea errata di un mondo di fine ottocento dalle tinte pastello sparisce, lasciando il posto a colori squillanti: la spaziosa sala da pranzo tinteggiata in giallo cromo e la cucina luminosa, con le pareti rivestite di mattonelle di Faenza sui toni del turchese.

monet_omelette mousseuse_1
la sala da pranzo della casa di Giverny

Qui è facile che gli appassionati di cucina si trovino a fantasticare su quali profumi e sapori passassero tra queste mura. Monet era un buongustaio; dai racconti dei suoi contemporanei amava avere ospiti a pranzo – non a cena perché aveva l’abitudine di coricarsi non più tardi delle nove e trenta – per i quali affettava personalmente gli arrosti e la selvaggina, e aveva la passione per le erbe aromatiche che coltivava nei giardini di Giverny assieme alle lussureggianti fioriture che ancora oggi accolgono i turisti.

monet_omelette mousseuse_2
la cucina della casa di Giverny

Completamente assorbito da interminabili sessioni di pittura, Monet non entrò mai nella cucina azzurra, pur supervisionando la lista della spesa e i menù, che dovevano essere offerti agli ospiti, una settimana prima di ciascun evento. Tra gli ospiti di Giverny tanti nomi celebri tra i quali i pittori Renoir, Sisley, Cézanne e molti altri, contrapposti agli amici in visita da Londra, Venezia, Chicago addirittura, mentre da Giverny l’unico visitatore restava l’Abate Toussaint.

Era Alice ad occuparsi di tutto, però dalla casa di Giverny è arrivato fino a noi un ricettario di famiglia, compilato con cura proprio da Monet, raccolta autentica di ciò che amava mangiare: si va dalle ricette di base, a quelle “di una semplicità fanciullesca”, a quelle più articolate. Non manca all’appello il capitolo dedicato all’amata selvaggina, quello incentrato sulle uova, quello dei dolci da tè, in una collezione di ricette a metà strada tra la tradizione francese e le novità del XX secolo allora entrante.
Ecco una ricetta semplice e gustosa, leggermente rivisitata, adatta ad una colazione salata o a un pranzo leggero.

monet_omelette mousseuse_3

Stampa
Omelette mousseuse
2015-05-19 01:32:34
Per 2 persone
Tempo di Preparazione
Tempo di Cottura
Tempo Totale
Difficoltà
1.5
Tempo di Preparazione
Tempo di Cottura
Tempo Totale
Ingredienti
  1. 2 uova
  2. 2 cucchiai di farina
  3. 120 ml di latte
  4. 1 cucchiaio d'olio per ungere la padella
  5. 1 pizzico di sale
  6. q.b. prezzemolo
  7. q.b. noce moscata
Istruzioni
  1. Stemperare la farina nel latte.
  2. Aggiungervi i tuorli con un pizzico di sale e mescolare energicamente.
  3. Insaporite con il prezzemolo e la noce moscata.
  4. Montare a neve gli albumi ed unirli delicatamente al composto.
  5. Scaldare l'olio in padella e poi adagiarvi la pastella per l'omelette.
  6. Lasciar cuocere, coperto, per due minuti, poi scoperchiare e far proseguire la cottura per altri due minuti rigirando l'omelette sul secondo lato.
  7. Servire con insalatina e champignons al prezzemolo.
iFood http://www.ifood.it/
monet_omelette mousseuse_5

Fonti fotografiche e bibliografiche:

http://fondation-monet.com

http://giverny.org

http://it.wikipedia.org/wiki/Claude_Monet

Claire Joyes, Alla tavola di Monet, Guido Tommasi Editore

26 maggio 2015

Traduci

EnglishFrenchGermanItalianPortugueseRussianSpanish

Le Ricette Più Viste