steakrevolution1

Steak (R)evolution, alla ricerca della migliore bistecca al mondo

Un viaggio attorno al mondo tra razze bovine pregiate, piccoli allevatori e un mercato che sta abbandonando la quantità per la qualità

condivisioni

Dove è possibile mangiare il miglior pezzo di carne rossa della Terra? Quali sono le caratteristiche che la rendono tale? Il regista francese Franck Ribière accompagnato dal più quotato macellaio di Parigi intraprende un viaggio attorno al mondo per incontrare allevatori, macellai e chef, tutti estremamente competenti e appassionati dei rispettivi mestieri, per cercare di capire cos’è che rende speciale una carne e studiare i vari metodi di allevamento. Questa ricerca ci mostra quello che serve, dalla fattoria, alla macelleria alla griglia, per trasformare uno dei piatti più semplici (un pezzo di carne cotta e mangiata senza condimenti) in una forma di arte e di alta cucina. Ci pone domande sulla produzione intensiva di cibo, sul modo in cui sia possibile ritrovare in un piatto la giusta interazione tra uomo e natura. 

steakrevolution3

Lontano dagli allevamenti intensivi e dalla produzione industriale, visitando queste piccole ma grandi realtà, è facile riscontare una rivoluzione in corso, già da alcuni anni, una ricerca dell’eccellenza assoluta, che vuole sia interpretare le tendenze del mercato che rispettare i tempi e le necessità della natura e dell’animale. La carne rossa sta fortunatamente puntando a diventare un prodotto raro e costoso, fatto di grande qualità e poca quantità. La tendenza a considerarla come un alimento d’eccezione abbandonando il suo uso quotidiano non può che essere un beneficio per tutti, sia per la nostra salute, che per gli animali che per la sostenibilità del’ambiente. L’idea che i consumatori hanno della carne di qualità varia da nazione a nazione: i francesi odiano il grasso, gli americani si entusiasmano per la morbidezza e lo spessore, i giapponesi cercano il grasso marmorizzato all’interno della carne e così via. Ogni paese ha le sue razze bovine tipiche, i suoi gusti e i suoi metodi. Dalla Francia all’Italia, alla Spagna, alla Svezia, al Belgio, all’Inghilterra, alla contea scozzese di Angus, agli Usa, al Canada, alle Pampas argentine, al Brasile, fino alla famosissima zona di Kobe in Giappone dove per ottenere la perfetta marmorizzazione della carne i bovini vengono massaggiati con il sakè e la musica di Mozart riempie le stalle. Queste sono le nazioni al top per consumo e produzione della migliore carne, analizzate durante le due ore di questo documentario. Quale verrà decretata come la migliore di tutte? Vedete il film e lo scoprirete.

Nonostante questo documentario sia pieno di immagini di succulente bistecche, con inquadrature da food porn per carnivori, alla fine ci dimostra come questa nuova concezione del consumo di carne porti ad avere quotidianamente una dieta improntata sempre più sui vegetali, per riservasi al massimo in occasioni speciali poca e prelibatissima carne di alto livello. Questo è il nuovo modo di consumare carne auspicato da Steak (R)evolution e verso il quale tutti dovremmo rivolgerci.

Il film sarà disponibile dal 18 giugno su Infinity e Premium Play.

29 maggio 2015

Traduci

EnglishFrenchGermanItalianPortugueseRussianSpanish

Le Ricette Più Viste