News 2606 Foto1

Bererosa: a Roma è il momento dei vini rosè

L'evento celebra i migliori vini italiani fermi e con bollicine

condivisioni

Torna a Roma la nuova edizione di Bererosa: giovedì 2 luglio, negli spazi del Palazzo Brancaccio, sarà possibile degustare i migliori vini rosati proposti dalle oltre 70 aziende italiane , per conoscere e apprezzare il meglio della produzione en rose. Il format dell’evento segue quello dello Sparkle Day di fine anno, la fortunata manifestazione dedicata alle bollicine italiane. 

Siamo contenti di presentare al pubblico romano Bererosa per il quarto anno consecutivo – spiega Francesco D’Agostino, direttore di Cucina & Vini – una manifestazione che da subito ha incontrato l’interesse del pubblico romano e che nella passata edizione ha registrato oltre i 3500 ingressi. Un riscontro del genere ha rappresentato un segnale importante per noi che con passione ci dedichiamo a questo settore della produzione vinicola italiana che, insieme a quella spagnola, è leader mondiale delle esportazioni. Non solo, il mercato più importante per i vini rosati è nella vecchia Europa, oggi e anche nei prossimi anni, e questo dato conferma l’importanza di organizzare ampi eventi di degustazione nelle grandi città, che consentano al pubblico di confrontarsi con l’articolata proposta italiana”.

E proprio la diversità è un fattore determinante nell’alimentare l’attuale tendenza all’incremento dei consumi, specialmente nella stagione estiva: una volta scoperto, il mondo del vino in rosa non si abbandona, ma anzi invita a nuove scelte e sperimentazioni. Inoltre, da un punto di vista enogastronomico il rosato è una risorsa unica in tutte le sfaccettature che l’Italia offre: i rosé del nord (salvo le ovvie eccezioni) sono leggeri, immediati, loquaci e di facile beva, perfetti per gli antipasti, con la pizza, con la pasta e molto altro; i rosati del centro sud sono più strutturati e alcolici, sempre loquaci e immediati, invitanti al consumo, pronti ad abbinarsi con i piatti sopra elencati scegliendo magari sapori più decisi.

Anche quest’anno l’ampio giardino di Palazzo Brancaccio sarà animato dall’area street food con 5 postazioni dove il pubblico potrà scegliere ed acquistare in base ai propri gusti il cibo da abbinare ai vini rosati in degustazione:

La Bottega dell’oliva ascolana sarà presente nell’area street food di Bererosa 2015 con i cartocci di fritti ascolani, olive e cremini fritti al momento; Mozao, l’apetta nella quale si sfornano tigelle buonissime; Pescheria Meglio Fresco, una delle migliori proposte di pesce crudo e cotto della capitale; Ristorante Orlando Sapori di Sicilia, che sarà presente nell’area street food con tante proposte tipiche e rivisitate della tradizione gastronomica siciliana;
Fantastick, ovvero il gelato, sano e fatto con materie prime eccellenti.

26 giugno 2015

Traduci

EnglishFrenchGermanItalianPortugueseRussianSpanish

Le Ricette Più Viste