lamponi

I lamponi

Piccole gocce di dolcezza

condivisioni

La leggenda narra che Afrodite coglieva questi piccoli e succosi frutti rossi sul monte Ida nell’isola di Creta per donarli ai suoi amanti o al figlio Enea, e proprio da questa leggenda deriva il nome scientifico del frutto, Rubus Idaeus, rovo del Monte Ida.

Il lampone viene apprezzato inizialmente come frutto spontaneo – ed è ancora oggi reperibile allo stato selvatico – ma all’inizio del XVI secolo comincia anche ad essere coltivato. Se le piante selvatiche producono frutti soltanto a partire dalla fine dell’estate, quelle coltivate garantiscono la reperibilità del prodotto tutto l’anno, a un prezzo mediamente elevato.

Allo stato selvatico cresce a partire dall’alta collina fino ai 2000 metri sul livello del mare e le piantine non temono il freddo. Predilige i confini dei boschi, dove il terreno non è troppo asciutto ma dove trova spazi soleggiati, possibilmente dove le parti basse delle piante riescono a godere della frescura. La dolcezza dei frutti dipende dal sole che hanno preso e la loro succosità dalla pioggia caduta mentre erano ancora verdi, mentre il profumo è tanto più intenso proporzionalmente all’escursione termica, la differenza tra la temperatura minima notturna e la massima diurna: più questo valore sarà alto, più i lamponi ci inebrieranno l’olfatto.

lamponi
Foto di Mary Pellegrino

Se ne conoscono due varietà: la prima, l’unifera, con un’unica fioritura annuale che dà lamponi di grosse dimensioni; la seconda in grado di produrre frutti due volte all’anno, in giugno-luglio sui rami dell’anno prima, e tra settembre-ottobre sui nuovi rami formati, detta rifiorente o bifera. I frutti di questa varietà sono molto più resistenti dei primi.

Fin dall’antichità il lampone viene considerato un frutto al femminile, poiché scongiura il rischio d’aborto e migliora la tonicità dell’utero e le contrazioni. È anche ricchissimo di vitamine C, B e di ferro e acido folico. Ha effetti depurativi, diuretici e rinfrescanti. Con un bassissimo contenuto calorico e una naturale dolcezza, ha proprietà digestive e aperitive e quindi consigliatissimo per grandi e piccini.

lamponi
Foto di Mary Pellegrino

 

Fotografie di Mary Pellegrino

Fonti bibliografiche:

http://sapori-italia.it/it/blog/il-lampone-rosso-frutto-di-afrodite

http://www.zipmec.com/frutti-di-bosco-storia-produzione-commercio-guida-frutta.html

http://www.iaraosta.it/UploadDocs/462_Manuale_lamponi.pdf

8 luglio 2015

Traduci

EnglishFrenchGermanItalianPortugueseRussianSpanish

Le Ricette Più Viste