Salmone 4

Salmone marinato su riso venere

Salmone marinato e aromatizzato alla maniera norvegese servito su riso venere speziato

condivisioni

Il salmone atlantico, o salmone è un pesce ampiamente pescato, soprattutto nei paesi scandinavi e commercializzato in tutto il mondo, fresco o affumicato. Dal sapore intenso e carnoso questo pesce è uno dei più pregiati e “marinarlo” significa creare in casa l’affumicatura che normalmente viene fatta industrialmente.

In questa ricetta viene accostato a profumi quali il tè verde, il riso nero tostato e il più classico aneto. La salsa alle pere, nella sua dolcezza, stempera il sapore forte del salmone e serve anche a “ripulire” la bocca tra un boccone e l’altro. 
 
Salmone-3
 
Stampa
Tartare di salmone marinato su riso venere
2015-06-17 14:49:38
Per 2 persone
Tempo di Preparazione
Tempo di Cottura
Difficoltà
1.5
Tempo di Preparazione
Tempo di Cottura
Ingredienti
  1. 200 g di filetto di salmone senza pelle
  2. 40 g di zucchero
  3. 50 g di sale grosso
  4. una bustina di tè verde
  5. 50 g di riso venere + 2 cucchiai
  6. un pezzetto di radice di zenzero
  7. un chiodo di garofano
  8. due grani di pepe rosa
  9. sale grosso q.b.
  10. mezzo cipollotto
  11. 120 g di pera a pezzettoni
  12. 15 g di zucchero
  13. 70 g di acqua
  14. il succo di mezzo limone
  15. un cucchiaino di semi di aneto
  16. 2 cucchiai di olio evo
  17. 2 cucchiai di olio di semi di girasole
  18. 2 cucchiai di succo di limone
  19. 3 cucchiai di zucchero di canna
  20. sale e pepe
Istruzioni
  1. Preparate la tartare di salmone. Miscelate insieme sale, zucchero e il tè verde. Fate tostare in padella due cucchiai di riso nero e mescolatelo alla marinatura. In una teglia coi bordi alti (marinandosi il salmone farà un sacco di acqua!) mettete un primo strato della marinatura, il filetto di salmone e compritelo bene col resto del composto.
  2. Lasciate marinare in frigorifero, ben coperto con la pellicola, per circa 10 ore.
  3. Trascorso questo tempo togliete le fette, sciacquatele sotto l’acqua e tagliatele a dadini con un coltello ben affilato.
  4. Preparate il riso venere per la base. Mettete in una pentola mezzo litro d'acqua con il pezzetto di radice di zenzero, il pepe rosa, il chiodo di garofano e sale grosso. Portate a ebollizione e fate sobbollire per circa 30 minuti.
  5. Tritate il mezzo cipollotto e fatelo soffriggere in una pentola con un cucchiaio di olio evo. Quando sarà trasparente aggiungete anche il riso e fatelo tostare. Dopo qualche minuto aggiungete il brodo filtrato, preparato precedentemente e ultimate la cottura.
  6. Scolatelo e fate riposare almeno un'ora in modo che si compatti.
  7. Preparate le salse. Per la salsa alle pere portate a ebollizione l’acqua con lo zucchero e il limone. Aggiungete i pezzetti di pera e cuocete per un paio di minuti a fiamma vivace (se la pera è ben matura anche la metà del tempo!). Spegnete la fiamma e scolate dallo sciroppo tenendo da parte un paio di cucchiai. Frullate la pera con i due cucchiai di sciroppo.
  8. Preparate la salsa all'aneto. Unite gli oli, il succo e lo zucchero. Mescolate con energia in modo che lo zucchero si sciolga. Aggiungete sale e pepe e unite i semi di aneto.
  9. Componete la tartare aiutandovi con un coppapasta. Fate un primo strato mettendo circa 3-4 cucchiai di riso venere. Compattateli bene col cucchiaio. Aggiungete poi i cubetti di salmone, compattateli e sformate.
  10. Servite la tartare con le salse di accompagnamento e, se vi piace, decorata con qualche filo di erba cipollina e qualche seme di aneto.
iFood http://www.ifood.it/
 
 
Salmone 2 

Il salmone, una volta marinato, si conserva in frigorifero, avvolto nella pellicola fino a 5-6 giorni. È un piatto freddo che si presta a diversi abbinamenti, può essere consumato anche in insalata, con delle patate, oppure tagliato a fettine e farcito con un formaggio spalmabile.
18 luglio 2015

Traduci

EnglishFrenchGermanItalianPortugueseRussianSpanish

Le Ricette Più Viste