pic.SPAGHETTI ALLE VONGOLE orizzontale4

Spaghetti alle vongole

Un piatto che fa subito estate

condivisioni

Mi ricordo le mie gambette storte, in bilico sulla bicicletta del nonno il sabato mattina presto.
Andavamo al porto a comperare le vongole per la nonna.
Partivamo da casa che era presto e ci fermavamo sempre al bar dei marinai a fare colazione.
Io intingevo il mio croissant nel cappuccino e poi partivamo alla ricerca delle vongole.
Bisognava girare e valutare le varie offerte.
Se erano belle, se non suonavano, segno indistinguibile che erano vuote e altri piccoli accorgimenti che il nonno mi insegnava con pazienza.
Quando avevamo trovato le vongole perfette, come piacevano a nonna, il pescatore le avvolgeva nella carta paglia e le metteva in un sacchettino.
Ci allungava anche una bottiglia di acqua salmastra con cui metterle a bagno per pulirle dalla sabbia.
Con il sacchetto pieno di meravigliose vongole appeso al manubrio della bicicletta facevamo ritorno a casa, canticchiando sempre qualche canzonetta dal sapore di estate.
Poi, arrivati a casa, la nonna metteva le vongole a bagno con l’acqua di mare e le lasciava a spurgare per qualche ora.
Io nel frattempo giocavo o costruivo qualcosa sotto la supervisione del nonno, ma sempre con l’orecchio teso verso la cucina.
Non mi sarei mai persa il momento in cui la nonna buttava in pentola le vongole.
Gli aromi che si sprigionavano, limone e prezzemolo e mare.
E il rumore delle conchiglie che si spalancavano per rivelare la preziosa carne.
Mi piaceva da matti assistere alla preparazione, al filtraggio del brodo e ai semplici passaggi che rendevano il piatto perfetto.
Le mani della nonna che mescolano la pasta.
Anche oggi quando vado a trovarla, spesso le porto un sacchetto di vongole.
E lei, con gli stessi semplici gesti le prepara per poi unirle agli spaghetti.
Rimango a guardarla mentre cucina.
Gesti lenti e vecchi come lei.
Con mano incerta sminuzza il prezzemolo e lo mette da parte.
Gli odori sono gli stessi di tanti anni fa.
Io sono diventata una donna e mia nonna è invecchiata ancora.
Ma in un attimo ritorno bambina.

pic.SPAGHETTI ALLE VONGOLE orizzontale 2
Stampa
SPAGHETTI ALLE VONGOLE
2015-06-29 22:15:20
Ingredienti
  1. 600 gr di vongole già tenute a bagno in acqua leggermente salata per un paio d'ore
  2. 200 gr di spaghetti
  3. 1/2 bicchiere di vino bianco
  4. 1/2 limone,scorza e succo
  5. 2 cucchiai di olio evo
  6. 10 gr di prezzemolo tritato
  7. 1 peperoncino tritato
  8. 2 spicchi di aglio
Istruzioni
  1. Mettete a bollire abbondante acqua per la pasta.
  2. Sciacquate le vongole e mettetele in una padella con un filo d'olio e l'aglio.
  3. Coprite con un coperchio e lasciate che le conchiglie si aprano .
  4. Sfumate con il vino bianco e aggiungete il peperoncino e il succo di limone insieme alla scorza.
  5. Fate cuocere altri 5 minuti,spegnete la fiamma e cospargete con il prezzemolo.
  6. Togliete l'aglio e mettete le vongole in una ciotola.
  7. Filtrate il brodo delle vongole con un colino a maglie strette e mettete da parte.
  8. Sciacquate la padella e versateci qualche cucchiaiata di brodino.
  9. Fate cuocere gli spaghetti e nel frattempo sgusciate qualche vongola per unirla senza guscio.
  10. Scolate gli spaghetti e saltateli nella padella insieme al brodino e alle vongole.
Note
  1. Al posto del limone potete utilizzare anche il lime per un sapore più deciso.
iFood http://www.ifood.it/

 

pic2.SPAGHETTI ALLE VONGOLE orizzontalepic.SPAGHETTI ALLE VONGOLE verticalepic.SPAGHETTI ALLE VONGOLE vertpic.SPAGHETTI ALLE VONGOLE verticale3

 

3 luglio 2015

Traduci

EnglishFrenchGermanItalianPortugueseRussianSpanish

Le Ricette Più Viste