Pain au chocolat

Pain au chocolat

I morbidi saccottini al cioccolato della pasticceria francese per una colazione indimenticabile

condivisioni

I pain au chocolat sono morbidi saccottini ripieni di cioccolato tipici della pasticceria francese, sono una delle “viennoiseries” (dolci da forno) più apprezzate per la prima colazione assieme ai croissant. Essendo a base di pasta sfoglia richiedono una lunga e complessa preparazione, ma il profumo, la loro morbida consistenza e l’irresistibile sapore vi ripagheranno della fatica, provare per credere!

DSC_9652

Stampa
Pain au chocolat
2015-08-22 17:02:23
Per 10 persone
Tempo di Preparazione
Tempo di Cottura
Difficoltà
5
Tempo di Preparazione
Tempo di Cottura
Ingredienti
  1. 250 g di farina manitoba
  2. 125 g di acqua tiepida
  3. 15 g di burro
  4. 6 g di lievito di birra
  5. 30 g di zucchero
  6. 4 g di sale
Per la sfogliatura
  1. 140 g di burro
Per i bastoncini di cioccolato
  1. 150 g di cioccolato fondente
  2. 30 g di zucchero
  3. 50 g di acqua
  4. 1 uovo sbattuto per spennellare la superficie
Istruzioni
  1. Ponete la farina, lo zucchero, il lievito sbriciolato, l'acqua tiepida in una planetaria. Impastate. In un secondo momento aggiungete il burro e il sale. Continuate ad impastare con la planetaria fino a quando l'impasto sarà ben elastico, per almeno 20 minuti.
  2. Ponete l'impasto in frigorifero, in una ciotola coperta da pellicola, per circa 8-10 ore, ad una temperatura non superiore ai 4-5 gradi.
  3. Preparate i bastoncini di cioccolato: spezzettate il cioccolato, versate l'acqua e lo zucchero in un pentolino e portate ad ebollizione, togliete quindi dal fuoco e aggiungete allo sciroppo il cioccolato, mescolando accuratamente fino a quando sarà ben sciolto e lucido. Se dovesse risultare grumoso riponetelo pochi secondi sul fuoco e mescolate.
  4. Lasciate raffreddare il cioccolato che dovrà essere "lavorabile" e non troppo liquido, poi versatelo in un sac à poche e formate su una teglia coperta da carta forno dei bastoncini di cioccolato. Poneteli in frigo.
  5. Trascorse le ore di riposo previste dall'impasto, prendete il burro ben freddo e infarinatelo da entrambi i lati. Ponetelo tra due fogli di pellicola o di carta forno, battetelo con il matterello e stendetelo in modo da creare un rettangolo che abbia l'altezza di circa 1/2 centimetro. Ricordatevi che il rettangolo di burro dovrà essere largo quanto l'impasto e lungo i 2/3 di questo. Riponete il burro, così steso, in frigorifero.
  6. Prendete l’impasto, infarinate leggermente il piano di lavoro e sgonfiatelo per far uscire i gas della lievitazione. Con il matterello stendete un rettangolo spesso circa 1 cm come nella FOTO A.
  7. Posizionate il burro nel rettangolo di pasta facendo sì che occupi i 2/3 superiori di questa e che vi sia 1 cm libero sul lato, come si vede dalla FOTO B.
  8. Piega sul burro la parte inferore dell'impasto, come nella FOTO C.
  9. Piega ora anche la parte superiore, sovrapponendo le due parti, come nella FOTO D.
  10. Girate ora il panetto, in modo che la parte aperta sia alla vostra destra. Picchiettate la parte superiore e quella inferiore in modo da "sigillare" il panetto di burro all'interno dell'impasto, come nella FOTO E.
  11. Picchiettate con il mattarello il panetto in modo da distribuire il burro in modo uniforme, create quindi un rettangolo che abbia il lato corto davanti a voi ed uno spessore di circa 8 mm, come nella FOTO F.
  12. Piegate verso il centro la parte inferiore della sfoglia, come nella FOTO G.
  13. Piegate ora verso il centro la parte superiore, in modo da sovrapporre le due parti, come nella FOTO H.
  14. Girate il panetto ponendolo con il lato aperto alla vostra destra, come nella FOTO I. Chiudetelo bene con le dita, avvolgetelo con pellicola e mettetelo su un vassoio in frigo, a 4/5°, per 40 minuti.
  15. Trascorso il tempo previsto riprendete il panetto e, con il lato aperto verso destra, ripetete i passaggi delle pieghe, come nelle FOTO F, G, H, I. Riavvolgetelo nella pellicola e lasciate trascorrere altri 40 minuti in frigorifero.
  16. Riprendete il panetto e ripetete ancora i passaggi come nelle FOTO F, G, H, I. Riponetelo ancora in frigo per altri 40 minuti.
  17. Prendete ora l'impasto e stendete un rettangolo lungo e stretto, alto 7-8 mm circa. Tagliatelo in 10 rettangoli, come nella FOTO L. Se invece volete saccottini più piccoli aumentate il numero dei tagli e create rettangoli più piccoli.
  18. Ponete un bastoncino di cioccolato alla base di ogni rettangolo (lato più corto). FOTO M.
  19. Arrotolate la pasta in modo da coprire il bastoncino di cioccolato, ponete un altro bastoncino di cioccolato (FOTO N) e continuate ad arrotolare fino a creare un saccottino.
  20. A questo punto potrete porre a lievitare i saccottini, coperti da un canovaccio e ben distanziati tra di loro, per almeno 2 ore e mezzo. In alternativa potete congelare i saccottini, ponenedoli su una teglia coperta di carta forno e poi scongelarli per 6 ore circa. Una volta scongelati potete farli lievitare per circa 2-3 ore e cuocerli.
  21. Spennellateli con l'uovo sbattuto e poneteli in forno preriscaldato a 220° .Infornateli per 5/6 minuti a 220°C, poi abbassate la temperatura a 180°C e lasciateli cuocere altri 6 minuti o finché i saccottini saranno di un bel colore dorato.
iFood http://www.ifood.it/
pain au chocolat- passo passo 1pain au chocolat- passo passo 2pain au chocolat- passo passo 3

Per il procedimento della pasta sfoglia e il “tournage” ho preso come riferimento la ricetta del croissant del blog Anice e Cannella. Con lo stesso procedimento potrete infatti realizzare dei croissant buonissimi: basta tagliare l’impasto in triangoli, invece che in rettangoli, e arrotolarli dalla base alla punta, creando una sorta di mezza luna. 

Se desiderate dei pan au chocolat più dolci, dopo averli spennellati con il latte cospargete la loro superficie di zucchero. 

Pain au chocolat
DSC_9643
Pain au chocolat

Buona colazione!

30 agosto 2015

Traduci

EnglishFrenchGermanItalianPortugueseRussianSpanish

Le Ricette Più Viste