cheese-bra-2015

Cheese2015

Giunta alla decima edizione la manifestazione di SlowFood dedicata ai formaggi d'eccellenza

condivisioni

Dal 18 al 21 settembre i mondi del formaggio si danno appuntamento a Bra (CN) per la decima edizione di Cheese, evento organizzato da SlowFood Italia e Città di Bra.

Tema dell’edizione 2015 è “Alle sorgenti del latte, per nutrire il pianeta” con un focus sulla montagna e su coloro che oggi hanno scelto di ritornare negli alpeggi, tra le vette, per riscoprire il saper fare antico dei loro avi.

Ospite di questa edizione è la produzione lattiero casearia della Spagna, che avrà ampio spazio con 20 dei suoi formaggi d’eccellenza.

Con il 2015 si suggellano i 18 anni di storia di Cheese, storia iniziata con la lotta per la difesa dei formaggi a latte crudo, che oggi rappresentano la qualità in senso assoluto.

formaggi-latte-crudo-cheese-bra

Questa edizione vede nuove battaglie da combattere; la più sentita riguarda l’utilizzo dei fermenti industriali: il livello d’igiene oggi richiesto è tale da abbattere qualsiasi carica batterica nel latte, sia positiva sia negativa; per scatenare le reazioni fermentative vengono quindi utilizzati dei fermenti industriali che portano all’omologazione del prodotto finale. Cheese e Slowfood rispondono con la proposta di diffondere l’autoproduzione dei fermenti: a Bra, quest’anno, verrà presentata una piccola fermentiera aziendale, che permetterebbe ai produttori, con un ragionevole investimento iniziale, di conservare e perpetuare le tipicità.

Un altro focus verrà posto sulla filiera dell’allevamento ovino, complesso per l’ambiente e l’alimentazione che le pecore richiedono e per lo smaltimento della lana; inoltre il formaggio di pecora sembra non essere più apprezzato dalle nuove generazioni, contro la grande produzione e varietà italiana. Il dibattito sarà su quali soluzioni adottare. Ancora, Cheese 2015 sosterrà e catalizzerà l’attenzione sulla lotta al latte in polvere, contro le politiche recentemente sostenute dall’UE.

assaggio-cheese2015-bra

Come muoversi a Bra per l’edizione di quest’anno?

La visita può iniziare dal Mercato dei Formaggi, in piazza Carlo Alberto, per proseguire poi nella Via degli Affinatori, gli artisti del formaggio, provenienti da Italia, Francia, Belgio, Danimarca e tanti altri.

affinatori-cheese-2015-bra

Le vie Marconi e Principi di Piemonte daranno spazio alle Bancarelle dei Presìdi: circa 50 presidi Slowfood, dei 450 presenti al mondo, saranno a Cheese quest’anno. In particolare verrà posto un focus sul presidio della capra orobica lombarda e dello Skyr islandese.

La capra orobica è originaria della Val Gerola, in provincia di Sondrio. Dal suo latte vengono prodotti alcuni formaggi della Valtellina, Valsassina e Val Brembana. La rusticità di questo animale lo rende adatto all’allevamento su impervi pascoli di montagna; con il suo latte si producono formaggi a lette crudo, senza l’utilizzo di fermenti industriali.

capra-orobica-valgerola
La capra orobica della Val Gerola (immagine da www.ruralpini.it)

Lo Skyr è un formaggio islandese a base di latte acido, dalla forte carica proteica e privo di grassi, la cui produzione è testimoniata già a partire da 1000 anni or sono. Oggi si consuma a colazione o a merenda, insaporito con zucchero.

La Piazza della Pizza vedrà la collaborazione tra Slowfood e l’Associazione Verace Pizza Napoletana con laboratori e degustazioni. Nella Gran Sala dei Formaggi, sotto il porticato di corso Garibaldi, 100 formaggi d’eccellenza da Italia, Svizzera, Germania, Inghilterra, Belgio e Irlanda. I calici proposti in abbinamento ai formaggi di eccellenza saranno selezionati dai sommellier FISAR e proposti dalla Banca del Vino di Pollenzo tra le oltre 700 etichette presenti. Altre possibilità di spuntini e assaggi ci saranno con le Cucine di Strada, i Food Truck e la Piazza della Birra, dove verrà proposta l’accoppiata formaggio birra in laboratori di approfondimento.

Per i laboratori le prenotazioni vanno fatte entro il 14 settembre su slowfood.it.

Suggeriamo, infine, una visita alla Casa della Biodiversità, con l’esposizione dei prodotti tipici per approfondire la conoscenza degli ecosistemi montani e la loro influenza diretta e indiretta sulla nostra vita.

17 settembre 2015

Traduci

EnglishFrenchGermanItalianPortugueseRussianSpanish

Le Ricette Più Viste