chocolate wafer or

Sandwich cookies cioccolato e menta

Deliziosi "sandwiches" al gusto After Eight, dedicati agli amanti della menta e del cioccolato.

condivisioni

Croccanti e dall’eccezionale gusto di cacao, questi biscotti senza uova non sono troppo dolci né troppo carichi, contrariamente a quanto si potrebbe pensare, ma straordinariamente buoni…anche da soli, senza farcitura. In questo caso, tagliateli a fette leggermente più spesse di quanto indicato, circa 0,5 cm, prolungando eventualmente il tempo di cottura.
Usate per la ricetta preferibilmente il cacao naturale, piuttosto che quello alcalinizzato. Per riconoscerlo, vi basterà controllare sulla confezione che nella lista ingredienti non compaiano correttori di acidità.
chocolate wafer collage

Stampa
Sandwich cookies cioccolato e menta
2015-11-16 18:52:52
Tempo di Preparazione
Tempo di Cottura
Difficoltà
2
Tempo di Preparazione
Tempo di Cottura
Ingredienti
  1. 190 g di farina 00
  2. 68 g di cacao amaro in polvere (NON quello olandese ma quello normale)
  3. 180 g di burro
  4. 220 g di zucchero semolato
  5. 3 cucchiai di latte intero
  6. 1 cucchiaino di estratto di vaniglia
  7. ¼ di cucchiaino bicarbonato di sodio
  8. ¼ di cucchiaino di sale
  9. 170 g di cioccolato bianco di ottima qualità
  10. olio essenziale di menta
Istruzioni
  1. Riunite in una ciotola farina e cacao setacciati con zucchero, sale e bicarbonato e mescolate accuratamente.
  2. Tagliate il burro a pezzetti, unitelo al mix di farina e lavorate con la punta delle dita (o con la frusta K della planetaria) ottenendo un composto simile al pangrattato.
  3. In una ciotolina mescolate il latte con l'estratto di vaniglia ed aggiungete il mix al composto di burro e farina.
  4. Continuate a lavorare fino a che la pasta sta insieme e si ottiene un composto omogeneo.
  5. Dividete l’impasto in due, formate due rotoli, avvolgeteli nella pellicola e lasciate riposare in frigo fino a che sono rassodati (da un minimo di 2 ore fino a 3 giorni).
  6. Tagliate i rotoli a fette di 3-4 mm di spessore e trasferite man mano le fette su una placca foderata di carta forno, ben distanziate una dall’altra.
  7. Fate cuocere in forno caldo a 175°C per 12-13 minuti, ruotando la teglia a metà cottura.
  8. I biscotti si gonfieranno e poi sgonfieranno: sono pronti dopo circa 1 minuti e mezzo da che sono sgonfiati.
  9. Appena i biscotti escono dal forno, premete uno stampino tondo da 1-2 cm al centro di metà dei biscotti e rimuovete i ritagli solo dopo che i biscotti saranno freddi.
  10. Trasferite delicatamente i biscotti con una spatola a raffreddare completamente su una griglia prima di procedere alla farcitura.
  11. Se i biscotti non sono cotti a sufficienza, non saranno del tutto croccanti una volta freddi. In questo caso, rimetteteli in forno ancora un po’ e fateli raffreddare nuovamente.
  12. Per la farcitura, ponete il cioccolato bianco in una ciotola per microonde e fate sciogliere per 3 minuti a media potenza.
  13. Mescolare il cioccolato con una spatola e ponete nuovamente in microonde per 5-10 secondi, a intervalli, mescolando dopo ogni volta, fino a che la maggior parte del cioccolato è fusa.
  14. Mescolate con la spatola fino a sciogliere tutto il cioccolato, quindi aggiungete 3 gocce di olio essenziale di menta.
  15. Assaggiate ed eventualmente aggiungete ancora una goccia alla volta, fino a raggiungere l’intensità di gusto che preferite.
  16. Spalmate ½ cucchiaino di ripieno sull’intera superficie dei biscotti senza buco e coprite con i biscotti bucati.
  17. Quando il ripieno è completamente rassodato, i biscotti possono essere sistemati in una scatola a chiusura ermetica, dove si conservano fino a 2 settimane (oppure congelati fino a 2 mesi).
Adapted from “Chewy Gooey Crispy Crunchy Melt-in-Your-Mouth Cookies”di Alice Medrich
Adapted from “Chewy Gooey Crispy Crunchy Melt-in-Your-Mouth Cookies”di Alice Medrich
iFood http://www.ifood.it/
 
chocolate wafer vert
La polvere di cacao viene prodotta rimuovendo dal 75 all’85% dei grassi (burro di cacao) dal “liquor di cioccolato” e polverizzando la restante massa parzialmente sgrassata. Il risultato è il cacao puro, naturale, non alcalinizzato.
Il cacao olandese (alcalinizzato) è stato trattato con alcali chimici per ridurne l’acidità e l’asprezza che possono derivare da fave di scarsa qualità oppure da sovra o sotto-fermentazione. L’alcalinizzazione scurisce il colore del cacao e ne altera l’aroma.
Naturalmente, la qualità fa la differenza per entrambi i tipi.
Gli amanti del cacao olandese esaltano il suo colore ricco, l’aroma di nocciole tostate e le note di caffè mentre gli estimatori del cacao naturale apprezzano il gusto vivace, fruttato e complesso di quest’ultimo.
Sono intercambiabili nelle ricette? Dipende.
Generalmente, nelle ricette che richiedono agenti lievitanti come il lievito per dolci o il bicarbonato do sodio, si dovrebbe utilizzare il tipo di cacao richiesto per scongiurare la possibilità di risultati non ottimali.
In assenza di agenti lievitanti invece (brownies, salse, ripieni etc.), si può invece usare tranquillamente il tipo di cacao preferito.
Per questi biscotti, se non disponete di cacao naturale, sostituite il bicarbonato con 1/3 di cucchiaino di lievito per dolci.

23 novembre 2015

Traduci

EnglishFrenchGermanItalianPortugueseRussianSpanish

Le Ricette Più Viste