pinza1.jpg

La pinza bolognese

Un classico dolce della tradizione bolognese, una frolla leggera farcita con mostarda.

condivisioni

La pinza è un dolce tipico del Bolognese, un classico della tradizione. L’impasto è simile a una frolla ma con una dose di burro molto ridotta, mentre la farcitura è fatta con mostarda, una marmellata di mele cotogne piuttosto densa e un po’ acidula. Ogni famiglia ne possiede una sua versione, ma la cosa che le accomuna tutte è proprio l’uso della mostarda (da non confondere con le mostarde speziate tipiche del mantovano). 
Versioni non proprio ortodosse prevedono di poter mescolare la mostarda ad uvetta passa fatta rinvenire nel rum, oppure alle amarene. E’ proprio questa opzione che vi voglio proporre,  secondo me la migliore.

pinza2

Stampa
Pinza bolognese
2015-11-30 11:32:28
Per 3 persone
Tempo di Preparazione
Tempo di Cottura
Difficoltà
1
Tempo di Preparazione
Tempo di Cottura
Ingredienti
  1. 100 g di farina 00
  2. 80 g di zucchero semolato
  3. 40 g di burro
  4. 1 uovo
  5. 1 cucchiaino di lievito istantaneo
  6. scorza di limone
  7. mostarda (circa mezzo vasetto)
  8. 2 cucchiai di amarene sgocciolate
  9. zucchero in granella
Istruzioni
  1. Fate la fontana con la farina, tagliare a fiocchetti il burro ed strofinare con la punta delle dita fino ad ottenere uno sfarinato granuloso. Aggiungete lo zucchero, il lievito e rimescolare il tutto con una forchetta.
  2. Aggiungere la scorza di limone e l’uovo e impastare velocemente. Se l’impasto risultasse duro aggiungere pochissimo latte in modo da compattare il tutto. Avvolgete nella pellicola e tenete in frigo per qualche ora.
  3. Nel frattempo preparate la farcia mescolando la mostarda con le amarene. Mescolate e schiacciate leggermente le amarene aiutandovi con il cucchiaio. Lasciare riposare in modo che gli aromi si amalgamino bene.
  4. Stendete l’impasto in un rettangolo di circa 1/2 cm di spessore, stendete la farcia lasciando circa 2 cm di bordo libero. Ripiegate il lembo inferiore verso il centro e poi quello superiore coprendo quello inferiore. Per finire ripiegate i due lati in modo da dare una forma “a pacchetto”.
  5. Spennellate con un pochino d’acqua, e decorate con lo zucchero in granella.
  6. Cuocete a 170 per circa 40 minuti, e comunque fino a quando non vedete che comincia a colorirsi.
Note
  1. Vi consiglio di prepararla il giorno prima di consumarla. Si conserva per diversi giorni chiusa in un sacchetto.
iFood http://www.ifood.it/
pinza-passaggi

Non è un dolce soffice, anzi è leggermente asciutto e va gustato insieme a una bella tazza di tea o ad un bicchiere di vino rosso. come vuole ma migliore tradizione bolognese. Vi consiglio di prepararlo almeno il giorno prima di quando lo vorrete servire. Come per le crostate, il riposo aiuta ad amalgamare i sapori e i profumi. Si mantiene per diversi giorni se chiuso in una scatola di latta o in un sacchetto.

pina3
30 dicembre 2015

Traduci

EnglishFrenchGermanItalianPortugueseRussianSpanish

Le Ricette Più Viste