sarde ripiene e fritte orizz.2

Sarde ripiene e fritte

Il pesce azzurro: le sarde ripiene, una ricetta di tutto rispetto

condivisioni

Il pesce azzurro, molto usato nel passato, fu poi dimenticato per tornare in auge ai giorni nostri. Le acque dei nostri mari sono ricche di questo pesce che prende la colorazione azzurra che ne caratterizza il corpo e che è anche il colore delle acque che frequenta, cioè quelle poco lontane dalla costa, prossime alla superficie. 
Quasi tutti i pesci azzurri vengono considerati pesci grassi; il grasso non si localizza in sacche sottocutanee come nelle altre carni di origine animale, ma si distribuisce uniformemente nel tessuto connettivo. Questo fa sì che sia un pesce dal sapore più marcato degli altri, si adatta quindi a essere cucinato con fantasia e in abbinamenti particolarmente gustosi.
Per questo articolo ho pensato alle sarde ripiene e fritte. Gustose anche per un aperitivo. 

sarde ripiene e fritte orizz 5
Stampa
Sarde ripiene e fritte
2015-11-24 10:20:03
Per 2 persone
Tempo di Preparazione
Tempo di Cottura
Difficoltà
2
Tempo di Preparazione
Tempo di Cottura
Ingredienti
  1. 10/15 sarde fresche
  2. 10 olive nere
  3. 1 piccola fetta di sedano rapa sbollentata
  4. 6 pomodorini semisecchi
  5. Olio di semi per friggere
  6. 1 uovo
  7. Pane grattugiato q.b.
  8. Un pizzico di sale
  9. Peperoncino se piace
Istruzioni
  1. Lavate le sarde e asciugatele
  2. Pulitele togliendo loro la testa e sfilando le interiora. Apritele a libro e togliete la lisca
  3. Tritate gli ingredienti per il ripieno
  4. Iniziate a riempire le sarde e chiudetele con uno stecchino
  5. Rompete l’uovo e battetelo con la forchetta
  6. Immergete una sarda per volta passandola poi nel pane grattugiato
  7. Riscaldate l’olio di semi in una padella
  8. Immergetevi le sarde e cuocete fino a cottura. Qualche minuto
  9. Ponetele nella carta assorbente da cucina, salate con un pizzico di sale ed un po’ di peperoncino se piace.
iFood http://www.ifood.it/
sarde ripiene e fritte orizz.3

Ricordate che il pesce azzurro deve essere sempre cucinato freschissimo perché deperisce più facilmente delle altre specie ittiche, infatti il suo grasso rancidisce. 
Questo pesce è reperibile praticamente in tutto l’arco dell’anno poiché le differenti specie che lo rappresentano vanno in riproduzione in diversi periodi dell’anno: in mancanza delle sarde potremo orientarci sulle alici e così via.

sarde ripiene e fritte vert.9

La quantità di proteine presenti nel pesce azzurro equivale a quello presente nella carne di vitello, con però una maggiore quantità di minerali quali ferro, fosforo, iodio, potassio, selenio e sodio.
Infine, è un pesce poco costoso, molto meno di qualsiasi altro pesce e di molti  altri alimenti proteici.
Di solito è ricco di spine, serve solo un po’ di pazienza nelle operazioni di pulitura.

 

19 gennaio 2016

Le Ricette Più Viste