Tiramisù con ricotta al limone e amaretti

Una versione "alternativa" (e senza uova) di uno dei dolci più amati di sempre!

Dolci

tiramisuamarettiricotta1

La mia indole curiosa mi porta ad essere attratta da tutto ciò che è “alternativo” e può portare sorprese o scoperte, fuori dai consueti binari… per questa ragione amo sperimentare, soprattutto se si tratta dei miei dolci preferiti.

Tra questi c’è il tiramisù, un grande classico di cui non potrei fare a meno. Lo amo così tanto che lo mangerei tutti i giorni… e così, per diversificare, mi diverto a creare versioni curiose e nuove, che possano variare nel sapore ma dare la stessa soddisfazione. 

Così è nato questo tiramisù “altro”: i savoiardi per una volta sono rimasti in dispensa e al loro posto sono arrivati gli amaretti, mentre il mascarpone si è preso una pausa e la ricotta l’ha degnamente sostituito, portando più leggerezza. Il limone, incuriosito da queste unioni, ha deciso di unirsi al gruppetto di ingredienti e di profumare tutto come solo lui sa fare…  

tiramisuamarettiricotta2

Stampa
Tiramisù con ricotta al limone e amaretti
2015-12-24 01:12:12
Per 4 persone
Tempo di Preparazione
Tempo Totale
Difficoltà
2
Tempo di Preparazione
Tempo Totale
Ingredienti
  1. 300 g di ricotta
  2. Un cucchiaio di zucchero di canna
  3. La scorza di un limone non trattato
  4. 200 g di amaretti
  5. Caffè (q.b.)
  6. Cacao in polvere (facoltativo)
Istruzioni
  1. Preparate il caffè e mettetelo in una ciotola a raffreddare.
  2. Lavorate la ricotta con lo zucchero. Unite la scorza del limone e amalgamate fino a ottenere una crema liscia e omogenea.
  3. In una vaschetta o cocotte di medie dimensioni, assemblate il tiramisù: mettete un primo strato di amaretti, dopo aver imbevuto la base nel caffè; ricoprite con uno strato di crema di ricotta al limone. Ripetete questa operazione per due strati, o finchè saranno finiti gli ingredienti (lasciatevi da parte alcuni amaretti). L’ultimo strato dovrà essere con la crema.
  4. Sulla superficie del tiramisù, sbriciolate con le mani gli amaretti tenuti da parte. Se volete, aggiungete una spolverata finale di cacao in polvere.
  5. Mettete il tiramisù in frigorifero per un paio d’ore, prima di servirlo.
Note
  1. Il tempo totale include il tempo di permanenza in frigorifero
  2. Chi non vuole rinunciare al mascarpone, può miscelare 150 g di ricotta e 150 g di mascarpone
  3. Chi preferisce un gusto più delicato o non può bere il caffè normale, può usare il caffè d'orzo
iFood http://www.ifood.it/
tiramisuamarettiricottacollage1 tiramisuamarettiricottacollage2 tiramisuamarettiricottacollage3 tiramisuamarettiricottacollage4 tiramisuamarettiricottacollage5tiramisuamarettiricottaverticale

Mangiato il giorno dopo, facendo miscelare bene i sapori, è ancora più buono!