bangkok tempi

Bangkok in 4 giorni: cosa vedere

Tutte le cose da vedere a Bangkok in 4 giorni

condivisioni

Mi capita di ricevere decine e decine di mail ogni settimana con richiesta di informazioni e suggerimenti sulla Thailandia. Ma la domanda più frequente è questa: cosa mi consigli di vedere a Bangkok in 4 giorni? Bangkok è molto grande e per chi visita la Thailandia è obbligatorio fermarsi almeno 4 giorni pieni cosi da poter vivere al meglio la metropoli. La maggior parte dei voli atterra nella capitale nel pomeriggio. Va benissimo: approfittatene per arrivare comodamente al vostro hotel e non abbiate fretta, la città è intasata proprio negli orari del rush hour (dalle 16 alle 20).

Il mio consiglio, come prima sera, è di visitare comodamente il mercato notturno Asiatique, proprio sulle rive del fiume Chao Praya. La c.d. Bangkok Eye della città, come la chiamo io, con la sua ruota panoramica con vista sulla città, con le miriadi di ristoranti, locali, negozi, souvenir, centri massaggi e bancarelle. Una mini Bangkok racchiusa in uno spazio ristrutturato, moderno e molto chic. Attenzione allo shopping: i prezzi qui sono molto più cari che i mercatini locali. Se invece volete già immergervi nel cibo dello street food, di fronte all’area Asiatique ci sono le bancarelle del vero cibo thai di strada: bontà veraci e pasti completi a 2 euro a persona! 

BANGKOK cosa vedere-6

1.Templi del Buddha sdraiato, Buddha in smeraldo e Palazzo Reale 

Consiglio sempre di visitare questi meravigliosi templi nei primi giorni dove le vostre “batterie” sono ancora belle cariche e non siete ancora stanchi per il caldo e l’afa. Wat Pho è il tempio del Buddha sdraiato, lungo 46 metri e ricoperto d’oro. Wat Phra Kaew  è il Tempio del Buddha di Smeraldo, considerato il più sacro tempio buddhista in Thailandia e si trova nel comprensorio straordinario del Grande Palazzo Reale. 

Come raggiungerli: da piccola, ricordo di ore e ore di viaggio in macchina a causa del traffico cittadino. Negli ultimi anni ho preferito raggiungere questi siti con il mezzo più veloce che sono le barche della Bangkok Waterways che navigano lungo il fiume (evitando così il traffico cittadino). L’ideale è quindi raggiungere una delle fermate di queste barche ad es. Sathorn, che è anche il punto di congiunzione dello sky train Saphan Taksin, raggiungibile appunto con sky train oppure con un taxi. Oppure verificate su questa mappa la fermata a voi più vicina. La fermata è Rajinee per il Wat Pho oppure Tha Chang per il palazzo reale ed il Buddha in smeraldo. 

  BANGKOK cosa vedere

Se riuscite ad arrivare ai templi in mattinata, per il primo pomeriggio avrete terminato la visita (il palazzo reale chiude verso le 16) e potete proseguire la giornata nella zona di China Town, il quartiere cinese di Bangkok, ancora abitato da cinesi e pieno di negozi di roba di importazione (troverete gli accessori per la telefonia ai prezzi migliori), di negozi di oro e gioiellerie (il “cinese” è da sempre considerato colui che detiene il potere economico in Thailandia), di bancarelle di cibi della tradizione cinese.

BANGKOK cosa vedere-8

2) mercato galleggiante di Damnoen Saduak

Per me un altro must-visit è il noto mercato galleggiante di Damnoen Saduak, situato fuori dalla città, a 110 km ad ovest di Bangkok, un posto suggestivo e unico in cui si naviga lungo i canali di una zona di Bangkok non ancora bonificata e si intravede la vita semplice delle persone che vivono nelle palafitte. Arrivati in loco, si ha la possibilità di navigare lungo i canali con le barchette locali e, ad ogni “isolato”, si trovano le signore nelle barche che vengono i frutta, verdura e prodotti di artigianato. Un luogo coloratissimo, rumoroso e pieno di odori contrastanti: un vero mercato galleggiante dove si mangia, si compra e si contratta. Il mercato è aperto solo la mattina (dalle 07.00 alle 11.00) e quindi sarà molto importante organizzarsi il giorno prima per arrivare in tempo.

BANGKOK cosa vedere-7

Come raggiungere: si può prendere un autobus dalla stazione Sud per la provincia di Ratchaburi, distante 80 km da Bangkok. Dal capolinea del bus si può raggiungere il  mercato camminando sul passaggio pedonale oppure utilizzando una barca dal porto. Il mio consiglio è quello di prenotare il giorno prima la gita con il banco tour del vostro albergo. Il mini-van arriva la mattina prestissimo a prendervi e vi accompagna in loco e vi riporta in hotel per il pomeriggio. Se siete in più famiglie, il costo sarà anche ammortizzato.  

 

3) Chatuchak – il mercato del fine settimana di Bangkok 

Se capitate a Bangkok nel fine settimana, allora non fatevi sfuggire il mercato di Chatuchak (conosciuto anche come JJ Market), il cuore del merchandising di Bangkok! Con più di 1,500 bancarelle e botteghe sparse su di un’area di circa 35 acri, il mercato espone merci di ogni tipo: dai rolex falsi ai t-shirt souvenir di Bangkok, dai manufatti artigianali alle borse in cuoio, da giocattoli a gioielli. Ma attenzione: non è un centro commerciale, non esiste aria condizionata e vi ritroverete a camminare lungo i corridoi bollenti quindi munitevi di bottigliette di acqua minerale. Alla sera, cercate un pò di aria fresca lungo le rive del fiume Chao Praya, magari regalandovi una cena a bordo delle tanti navi da crociera che navigano lungo il fiume nelle ore notturne per farvi vedere la Bangkok by night dal fiume. 

BANGKOK_

4) Ayuttaya oppure shopping in città

Io ho sempre amato la vecchia capitale della Thailandia, Ayuttaya e consiglio a tutti, se ne avete la possibilità, di visitarla. La gita va prenotata durante il vostro soggiorno di Bangkok e il pacchetto ideale prevede la partenza di mattina , la visita dell’antica città con le sue rovine e il Buddha sdraiato, la visita alla residenza estiva reale e il ritorno via crociera. 

Se invece preferite dedicarvi allo shopping, allora dedicatevi alla zona di Siam Square. Se cercate uno shopping low cost, i miei centri commerciali preferiti sono Pratunam e Palladium World Shopping mall. Si trovano negozi che vendono merci all’ingrosso e spesso i vestiti e gli accessori sono manufatti delle fabbriche multinazionali che si trovano proprio in Thailandia. Quindi vi capiterà di trovare abbigliamento di marca a prezzi davvero irrisori. Da non perdere anche i centri commerciali ultra-moderni come Siam Discovery e Siam Paragon, posizionati nella zona centrale Siam square e dove ritroverete tutta la Bangkok-high class con ristoranti di tutte le nazioni del mondo, musei e attrazioni per bambini (consiglio vivamente Kidzania, il regno dei bambini, a Siam Paragon).

[tutte le foto sono state da me scattate]

20 aprile 2016

Traduci

EnglishFrenchGermanItalianPortugueseRussianSpanish

Le Ricette Più Viste