maya bay_-4

Mete da sogno: la Thailandia

Qualunque sia il vostro viaggio in testa raccontatelo e preparatevi a partire.

condivisioni

Come ve lo immaginate il paradiso? L’autore del romanzo The Beach lo immaginava come un’isola deserta, con un fazzoletto di sabbia bianchissima, bagnata da acque turchesi e isolata dal resto del mondo da pareti rocciose. The Beach non poteva che essere Maya Bay, una lingua di sabbia bianca minuscola che si trova a Koh Phi Phi Ley, al largo delle coste del Mare delle Andamane, nel sud della Thailandia. Ed è proprio su questa spiaggia che venne poi girato l’omonimo film con protagonista Leonardo di Caprio. Dopo il film, la spiaggia è diventata una delle destinazioni più gettonate al mondo e così, l’angolo di paradiso che tutti abbiamo sognato si è trasformato in meta di pellegrinaggio di grandi appassionati (più di Leonardo Di Caprio, che di spiagge).

La spiaggia è piccolissima e disabitata. E’ vietato qualunque forma di inquinamento. Non c’è luce elettrica ed è vietato inoltrarsi nella foresta retrostante. Visto che è disabitata, fino alle 10 del mattino non c’è nessuno. Dopo di che, inizia l’invasione dei turisti da tutto il mondo.

E così, la domanda più frequente è : c’è un modo per vivere l’isola in modo speciale, diverso, unico? Per godersi questa natura incontaminata e queste acque cristalline in modo esclusivo? La risposta è: si. si, ci sarebbe un modo.

maya bay thailandia_
maya bay thailandia_-6
maya bay thailandia_-5
phi phi-2

Il segreto è di dormire direttamente al largo di Maya Bay a bordo di una barca o yacht. Non è un pacchetto contemplato nelle proposte standard ma basterà affittare una barca o uno yacht in una delle agenzie di Phuket  e arrivare il giorno prima, giusto il tempo per godersi il tramonto dalla barca. Quando tutte le long tail boat avranno riportato i turisti giornalieri nei loro resort, sulla spiaggia di Maya Bay calerà il silenzio totale. E qualunque suono, anche il minimo bisbiglio riprodurrà il suo timido eco nella laguna silenziosa e illuminata solo dalla luna. 

Questa è quel che io chiamo once-in-a-lifetime-experience: l’esperienza o meglio la pazzia che si deve fare almeno una volta nella vita. Dormire a bordo di uno yacht, cullati dal movimento e dal rumore della risacca per poi svegliarsi la mattina presto e godersi la magia di un sole che sorge dal mare. 

alba

Poi un tuffo nelle acque turchesi della laguna e una passeggiata lungo quel piccolo fazzoletto di sabbia bianca, ancora deserto. 

maya bay_-4

Sarà proprio come avere un angolo di paradiso tutto per sè. 

phi phi

(tutte le foto sono state da me scattate)

maya bay thailandia_-2

E voi, come ve lo immaginate il vostro angolo paradiso? Qualunque sia la vostra idea di viaggio, di meta, di paradiso, qualunque sia il vostro viaggio, raccontatelo e preparatevi a partire. Il mondo ha angoli nascosti che meritano di essere scoperti. Iscrivetevi al concorso #viaggiointesta, potreste vincere un viaggio da sogno. 

19 aprile 2016

Traduci

EnglishFrenchGermanItalianPortugueseRussianSpanish

Le Ricette Più Viste