pam esperienza spesa pomodori

Cosa cercate in un supermercato?

La mia esperienza al Panorama di Treviso, tra farneticazioni sui pomodori e spesa sana e salutare

condivisioni

Che cosa cercate voi in un supermercato? Io ho tutte le mie manie e la prima cosa che cerco sono i pomodori. Sì, i pomodori, perché in inverno è difficile trovarli belli e profumati, e d’estate sono colpita dalle varietà.

Per cui, la prima cosa che cerco in un supermercato, ovunque vada, sono i pomodori. Certo, sono fondamentali anche la pulizia, l’ordine, la varietà, i prezzi, la larghezza delle corsie, la disposizione degli scaffali, ma prima di tutto cerco i pomodori.

Per cui quando sono arrivata nel punto vendita Panorama di Viale Repubblica a Treviso, ho cercato il banco dei freschi e sono rimasta stupita dalla varietà di pomodori: 15 tipi di pomodori diversi, di cui tre da agricoltura biologica certificata. Appena esposti, ben in ordine, profumati e sodi, nessun ortaggio ammaccato, una cura non trascurabile.

Perché io scelgo un supermercato piuttosto di un altro per la qualità dei freschi e, se mi colpisce quella, senza nessun dubbio in quel supermercato ritornerò.

Pam esperienza spesa carne

Diciamocelo, è molto bello e bucolico andare a comprare frutta e verdura dal fruttivendolo o il sabato mattina al mercato, andare dal macellaio e farsi consigliare il taglio giusto per fare l’arrosto della domenica, ma è ancora più pratico e veloce fare tutte queste cose in un unico negozio. E diventa importante quindi poter parlare, chiedere consigli, farsi preparare un arrosto o farsi pulire le triglie per la cena, richiedere il taglio più adatto alle proprie esigenze e magari anche qualche consiglio sulla cottura. Quindi, apprezzo il banco carne con il macellaio che ti taglia il pezzo al momento (e, ragazzi, ho comprato dello scamone per fare una tagliata che era tenero come il burro) e apprezzo il banco del pesce, specialmente se il pescivendolo ti pulisce gli scampi…

 

pam esperienza spesa pesce

Poi vado a cercare il banco del pane e della pasticceria, e qui anche il naso ha la sua parte. Adoro annusare il pane fresco, è un profumo che sa di buono, di casa, di famiglia. E mi piace trovare pane caldo appena sfornato a tutte le ore, la pizza fragrante, la focaccia che profuma di pomodorini e cipolle.

pam esperienza spesa paneEsperienza spesa pam focaccia

Poi ho un occhio di riguardo alle linee speciali dell’ipermercato. Non ho particolari esigenze alimentari, mangio tutto, preferibilmente di stagione, ma mi piace provare le linee benessere e quelle dedicate ad esigenze alimentari specifiche.

Mi sono quindi buttata sulla linea “Semplici e Buoni”, che comprende 5 tipologie di prodotti differenti: quelli “Senza glutine”, con tanti diversi formati di pasta e gustosi frollini; i “Meno Grassi”, dove la leggerezza la fa da padrona senza rinunciare al gusto e agli sfizi (è infatti possibile scegliere tra numerosi affettati e latticini); i “Senza zuccheri aggiunti”, prodotti che aiutano a mantenere un’alimentazione gustosa e, allo stesso tempo leggera; i “Funzionali”, come probiotici e anticolesterolo, utili al corretto funzionamento dell’organismo; i “Ricchi di Fibre”, che aiutano a stare bene e a mantenere il naturale equilibrio, regolando l’assorbimento di zuccheri e grassi.

Cerco sempre biscotti nuovi da proporre a mia figlia, che da brava bambina adora quelli burrosi, croccanti e pieni di zucchero. Le sono venuta incontro, ma con un occhio all’etichetta, e le ho portato a casa i frollini di riso e mais della linea ‘Senza glutine’, che per gioia sua (e pure mia) sono fatti col burro anziché con il ben più economico e meno salutare olio di palma, e i frollini integrali della linea ‘Ricchi di fibre’, con farina integrale e con olio di semi di girasole. Probabilmente mia figlia avrebbe apprezzato anche i frollini ai cereali, se solo sua mamma non li avesse finiti in macchina …

Pam panorama veg
pam esperienza spesa veg freschi
Pam esperienza spesa benessere

E poi, ultima mia fissa, la corsia delle farine. Adoro panificare e son sempre alla ricerca di farine di qualità, magari particolari, che siano un po’ diverse dalla classica 00 o dalla Manitoba. E voilà, una corsia intera dedicata alle farine a ai preparati. Il mio sogno.

Lo so, sono una gran rompiballe quando faccio la spesa.. Ho fatto un sacco di domande al direttore che mi ha accompagnata nel giro! Mi piace sapere che cosa compro e come viene fatto quello che metto nel carrello. Mi piace sapere cosa c’è dietro la scelta di un prodotto, perché si usa un ingrediente al posto di un altro, da dove viene la frutta e la verdura, sperando di trovare quanto più possibile prodotti locali.

Quando poi chiacchieri con il personale, con il responsabile del reparto ortofrutta o con la signora che sta al reparto del pane e scopri che entrambi lavorano qui da quando ha aperto, trent’anni fa, e dopo trent’anni sono sempre qui a fare lo stesso lavoro, ogni mattina col sorriso, allora pensi che questo ipermercato sia proprio un’oasi felice.

pam esperienza spesa farine
pam esperienza spesa verdura local
pam esperienza spesa frutta bio
22 maggio 2016

Traduci

EnglishFrenchGermanItalianPortugueseRussianSpanish

Le Ricette Più Viste