www.decandiarappresentanze.it

L’olio di frantoio anche al supermercato!

Imminente l'accordo tra Aifo (Associazione dei produttori di olio extravergine artigianale) e la GDO

condivisioni

Un accordo che permetta ai consumatori di trovare tra gli scaffali della grande distribuzione l’olio extravergine dei frantoi: è quanto stanno mettendo a punto l’Aifo (Associazione dei produttori di olio extravergine artigianale) e la GDO, per consentire di far arrivare questo prodotti nei vari punti vendita con una particolare etichetta distintiva. L’olio dei frantoi è italiano al 100%, ottenuto seguendo le norme igienico-sanitarie ma anche le procedure tradizionali. Si è discusso di tale progetto il 20 e il 21 a Montefiascone (Viterbo), in occasione del Congresso che ha celebrato i 20 anni dell’Aifo. “Abbiamo una tavola rotonda con i rappresentanti della Gdo per definire meglio le condizioni. Non vogliamo scontrarci con i produttori industriali, vogliamo soltanto che le differenze siano chiare e che il consumatore sia libero di scegliere consapevolmente“, ha dichiarato il Presidente di Aifo Piero Gonnelli.

Secondo l’Aifo l’attuale definizione di olio extravergine di oliva non è sufficiente, poiché “Le condizioni igienico sanitarie, il sistema di controlli e i costi di produzione in molti Paesi dai quali importiamo olio – ha osservato Gonnellisono profondamente diverse rispetto a quanto avviene in Italia“. “Noi frantoiani – ha concluso Gonnellisiamo il baluardo dell’olio made in Italy, siamo gli unici a produrlo utilizzando soltanto materia prima nazionale e metodi tradizionali che assicurano un alimento buono e sano. Chiediamo pertanto una normativa che riconosca la centralità dei frantoi nella filiera produttiva dell’olio, che faccia chiarezza sulla provenienza e consenta ai consumatori di distinguere il prodotto artigiano dei nostri frantoi rispetto al resto della produzione. Chiediamo un mercato dell’olio trasparente per evitare inganni e frodi a danno dei nostri consumatori e delle nostre aziende“.

I numeri relativi all’import dell’olio da altri paesi sono allarmanti: nel 2015 sono giunte nel nostro paese 600.000 tonnellate di prodotto per un valore di quasi 2 milioni di euro, con un aumento importante dell’import dalla Tunisia, dal Marocco e dalla Grecia. L’olio artigianale attualmente vale il 26% del mercato, ma ha il suo tallone d’Achille nella distribuzione che non permette di raggiungere in maniera ottimale i consumatori. Le prime bottiglie d’olio artigianale sono però approdate da tempo in alcuni supermercati, come avvenuto a Roma nei punti Superelite. In Italia esistono quasi 5.000 frantoi, con ben 43 marchi Dop e Igp: la maggior parte di questi frantoi si trova in Puglia, Calabria, Sicilia, Toscana e Campania, e la speranza dell’Aifo è quella di riuscire ad imporre il proprio prodotto sul mercato riuscendo a convincere i consumatori della bontà dell’olio extravergine artigianale.

24 maggio 2016

Traduci

EnglishFrenchGermanItalianPortugueseRussianSpanish

Le Ricette Più Viste