samui_-3

Thailandia ad agosto: le 3 domande più frequenti

Le isole del Golfo della Thailandia sono le uniche isole thailandesi indicate nel periodo di agosto: le 3 domande più frequenti

condivisioni

Si avvicinano le ferie estive e, anche quest’anno, tanti sono gli italiani che passeranno il mese di agosto in Thailandia e tante sono le domande che ricevo ogni giorno. La domanda più frequente è questa: che isola scegliere per fare un pò di mare? Sì, perchè se per noi agosto è sinonimo di vacanza, di estate e di alta stagione, per la Thailandia, invece, agosto è il mese più piovoso e rappresenta infatti la bassa stagione. La Thailandia ha principalmente due stagioni: la stagione secca, da novembre a metà aprile, e la stagione umida, che va da metà aprile a ottobre. Nella stagione umida, i monsoni portano tantissima pioggia. E anche il mare subisce una vera e propria trasformazione: se di inverno troviamo spiagge caraibiche, con mare piatto e acque turchesi, ad agosto la maggior parte delle spiagge è poco balneabile: il mare è così mosso e ondoso che spesse le imbarcazioni non partono verso le isole.

E così, mi chiedete tutti : dove andare ad agosto in Thailandia?

samui_-2

Dopo più di 10 anni in Thailandia, posso confermare che le uniche isole che risentono meno dell’influenza dei monsoni sono quelle del golfo della Thailandia, ad est del paese, quindi Koh Samui, Koh Phangan e Koh Tao. 

Tutte le altre località sono soggette a mare mosso, piogge e monsoni. Phuket, in particolar modo, non ha spiagge balneabili e troverete solo surfisti a fare il bagno con le tavole da surf (a causa di onde molto grosse). Le isole Phi Phi sono bellissime ma rischiate di trovare pioggia nella maggior parte del vostro soggiorno. Anche Krabi, per quanto il suo contesto sia suggestivo grazie a rocce e faraglioni, non è indicato ad agosto a causa di bassa marea e della presenza di tempo nuvoloso per quasi tutto il mese. 

thailandia mare-2
Il mare delle Andamane ad agosto
mare thai-2
Phi phi island ad agosto
thailandia mare
La spiaggia di Ao Nang, Krabi ad agosto

 

Il golfo della Thailandia, invece, è più protetto dai monsoni e questo fa sì che sulle isole  – Koh Samui, Koh Phangan e Koh Tao – ci sia meno probabilità di precipitazioni. Il mare in queste isole, infatti, è sempre calmo e le sue acque restano turchesi anche in questo periodo dell’anno. 

La conseguenza è che i prezzi su queste isole ad agosto sono molto cari. Care sono anche le tratte aeree fino a Samui (l’unico aeroporto delle tre isole). Bangkok Airways, infatti, ha il monopolio su queste tratte e applica tariffe esorbitanti (fino a 200eu a tratta, a testa, da Bangkok).

E così la seconda domanda più frequente è questa: c’è un modo per arrivare a queste isole senza spendere cifre esagerate per i voli interni.

Sì, c’è. Ci sono voli low cost delle compagnie AIR ASIA, NOK AIR, TIGER AIR che arrivano a Surat Thani, nel sud della Thailandia e hanno costi davvero irrisori: circa 30eu a tratta a persona. Da Surat Thani, le stesse compagnie o le compagnie locali che si trovano nell’aeroporto garantiscono poi il transfer fino alle isole. Il tragitto è molto più lungo. Se la tratta Bangkok – Samui dura poco più di un’ora e si arriva direttamente sull’isola, la tratta Bangkok – isole via Surat Thani richiede: 1 ora di volo, 3 ore di transfer via terra dall’aeroporto di Surat Thani al porto di Don Sak (in minivan o bus) e altre 2-3 ore di ferry (per Samui un’ora e mezza, per Koh Phangan due ore e mezza e per Koh Tao tre ore). Il viaggio è più lungo ma permette un abbattimento notevole dei costi. In cambio, si ha la possibilità di godere di un mare paradisiaco ad un prezzo low cost.

 

thailandia mare-4
Le barche tipiche thailandesi dette “long tail boat”

 

Infine, la terza domanda che mi viene fatta è: quale isole scegliere tra Koh Samui, Koh Phangan, Koh Tao ? Per questa risposta, vi dò appuntamento con i prossimi post !

 

 

Articoli correlati:

 

 

 

19 maggio 2016

Traduci

EnglishFrenchGermanItalianPortugueseRussianSpanish

Le Ricette Più Viste