Identità Golose 2017 e l’importanza del viaggio

iFood e Dissapore partner della manifestazione

condivisioni

La libertà di pensiero è fondamentale come quella di spostarsi, di viaggiare, un bene ormai messo pesantemente in discussione dagli eventi di questi anni Dieci, dall’intolleranza dilagante, dalle guerre e dal terrorismo, dalla sempre più scarsa voglia di capire gli altri, esasperati e inorriditi davanti a violenze pazzesche e che colpiscono quasi sempre la popolazione. ll viaggio come tema di Identità Milano 2017 per ribadire che tutto quello che consumiamo, non appena usciamo dalla schiavitù della povertà che ci inchioda a mettere nello stomaco quello che c’è, è frutto di viaggi. Tutto viaggia e da sempre: viaggia l’uomo, viaggiano i prodotti, viaggiano le idee“.

Le parole di Paolo Marchi, ideatore di Identità Golose, descrivono in modo dettagliato il tema dell’edizione 2017, la prima che inizierà di sabato e non più di domenica. La tredicesima edizione scatterà domani 4 marzo in Sala Auditorium con la mattina dedicata alla Lombardia che sarà la regione ospite e il pomeriggio dedicato a Dossier Dessert, speciale appuntamento che proporrà al pubblico i pasticceri da ristorazione più interessanti del momento in una prospettiva internazionale.

Ma ci sarà spazio anche per la seconda edizione di Identità di Formaggio (la mattina) e la terza di Identità di Gelato (il pomeriggio), oltre alle novità di Identità Naturali. Seconda edizione inoltre di Identità di Champagne, ma ci sarà la grande giornata di Identità di Pasta che vedrà sia chef italiani che stranieri, quindi la prima edizione de La Nuova Cucina Italiana. Il programma della Sala Auditorium proseguirà all’insegna de La forza della libertà: il viaggio con illustri firme della cucina d’autore italiana e internazionale, tra tutti Massimo Bottura, Carlo Cracco, Niko Romito, Palmiro Ocampo, Rodolfo Guzman, Norbert Niederkofler e Angel León.

Netaddiction sarà presente anche quest’anno in qualità di media partner del congresso. Le due testate dedicate al food, iFood e Dissapore, seguiranno le tre giornate grazie a 20 food blogger che, in veste di iFood social reporter, parteciperanno a tutti gli incontri previsti nel programma per raccontare in presa diretta sui social gli argomenti trattati, le novità ed i piatti degli chef. Ci sarà anche il “Dissapore Café“, salotto nel quale i protagonisti (chef, pasticceri e guru della culinaria) verranno intervistati ma potranno anche interagire con i lettori attraverso i social. 

Siamo orgogliosi di essere per la seconda volta partner con iFood e Dissapore di questo grande progetto made in Italy, che ha già varcato i confini nazionali per diventare un format internazionale“, ha affermato Andrea Pucci, ceo e Founder del gruppo editoriale Netaddiction. 

news 0303 foto2
3 marzo 2017

Traduci

EnglishFrenchGermanItalianPortugueseRussianSpanish

Le Ricette Più Viste