Weekend in Umbria

Un weekend nel cuore verde d'Italia, tra arte, natura e cibo

condivisioni

Sono particolarmente legata all’Umbria, regione in cui vivo ormai da più di 20 anni. Ricca di arte, natura  l’Umbria è il luogo ideale dove trascorrere una rilassante vacanza, alla scoperta di borghi caratteristici dove gustare ottimo cibo accompagnato da un buon calice di vino. Ad inizio primavera ho avuto il piacere di partecipare insieme ad altri blogger, influencer e instagramers a #WeekEndInUmbria l’evento social organizzato da  SocialITA  con il supporto di Regione Umbria, Confcommercio e Federalberghi, divisi in due gruppi abbiamo girato l’Umbria in lungo e in largo.

La prima tappa del nostro tour è stata la sede di Perugia della prestigiosa Università dei Sapori, la scuola di cucina professionale, dove lo Chef e Archeocuoco Marino Marini, ci ha raccontato e poi insegnato a realizzare tre piatti della cucina tradizionale umbra, i crostini con i fegatini di pollo, gli strascinati di Cascia e i Mazzafegato, uno dei Presidi Slow Food Umbria.

Dopo aver cucinato, tutti a tavola per degustare i piatti realizzati.

Il mio gruppo ha soggiornato a Todi presso l’Hotel  Villauisa, la mattina del sabato abbiamo iniziato proprio visitando Todi, che poi è anche la mia città.
Ad accoglierci, prima di salire in centro, il Tempio di Santa Maria della Consolazione, l’imponente chiesa posta ai piedi del colle  di Todi. Arriviamo in centro con l’ascensore che collega il parcheggio ai centralissimi Giardini Oberdan, due passi a piedi e siamo in Piazza del Popolo, visitiamo il Duomo e d’obbligo una tappa in Piazza Garibaldi da dove si gode un panorama unico sulla valle umbra.  

Lasciamo Todi direzione Orvieto.
Orvieto, una delle città più antiche d’Italia, sorge su una rupe di tufo, la funicolare collega il centro storico con la stazione ferroviaria, per arrivare nel cuore della città evitando lo stress di traffico e parcheggio. Da visitare  assolutamente il Duomo di Orvieto e il Pozzo di San Patrizio.

Dopo il pranzo all’Antica Bottega al Duomo, a base di crostini, salumi e formaggi umbri, accompagnati da buon vino, ripartiamo in direzione Cascata delle Marmore.

Unica nel suo genere, con un dislivello di 165 metri la Cascata delle Marmore,  è una delle più alte d’Europa, saliamo lungo un sentiero e  restiamo ammaliati dall’imponenza dell’acqua.

Lasciamo la cascata direzione Spoleto, la città umbra spesso set di film e famose serie tv, come Don Matteo. Passeggiando per le vie del centro arriviamo al Duomo.

Salendo ancora, ammiriamo il Ponte delle Torri,  che collega il  Monteluco a Colle Sant’Elia dove sorge l’imponete Rocca Albornoziana.
Rientriamo a Todi e cena in hotel a base di piatti tipici umbri.

La mattina seguente, siamo ben riposati e pronti per le nuove tappe, iniziamo da Montefalco, detta anche la ringhiera dell’Umbria per la sua posizione con vista a 360 ° sulla bellissima valle tra Perugia  e Spoleto.

Entriamo in città attraversando la Torre dell’orologio, saliamo fino in centro, ma prima una tappa veramente gradita.

Montefalco è famosa per il suo olio e i suoi vini, ma soprattutto per il Sagrantino, non poteva mancare una sosta nel punto vendita della Cantina Romanelli, dove abbiamo degustato il famoso Sagrantino di Montefalco.

Dopo la degustazione arrivo in Piazza del Comune, piazza circolare dove si affaccia il Palazzo del Comune.

Dopo Montefalco ci dirigiamo a Spello, cittadina umbra nota per i vicoli fioriti e Le Infiorate di  Spello, manifestazione che si svolge ogni anno in occasione del  Corpus Domini. 
Da visitare assolutamente la Porta di Venere e le Torri di Propezio, uno dei monumenti più importanti della città. (foto in evidenza)

Ultima tappa del nostro tour, Perugia, visita del centro città e  Palazzo dei Priori in Corso Vannucci, via principale della città.

La Fontana Maggiore in Piazza IV Novembre, uno dei monumenti più importanti di Perugia.

Dopo il pranzo in un ristorante con cucina tipica, un dolcetto ci vuole, nel punto vendita Augusta Perusia ci aspetta Giordano Mangano, che crea sotto i nostri occhi un golosissimo cioccolatino. Dopo la preparazione, abbiamo avuto l’onore di assaggiare le sue golosissime creazioni, accompagnate da un ottimo caffè.

Si salutano i nuovi amici e si torna a casa  con la voglia di tornare in Umbria al più presto, beh, io ho la fortuna  di viverci e vi consiglio vivamente un #WeekendInUmbria, ma anche di più, ne vale veramente la pena.

Salva

22 giugno 2017

Traduci

EnglishFrenchGermanItalianPortugueseRussianSpanish

Le Ricette Più Viste