Progetto Arca

Da oltre vent'anni, un aiuto concreto

condivisioni

A Milano da oltre vent’anni Progetto Arca si occupa di offrire un aiuto concreto a senza dimora, richiedenti asilo, donne sole con bambini, famiglie e adulti in difficoltà, anziani e persone con problemi di dipendenza.

I servizi che il Progetto offre sono molteplici e variegati a seconda del tipo di bisogno, ci sono i centri di accoglienza, le unità di strada, luoghi per l’orientamento e l’ascolto, servizi di assistenza alimentare e medica. Fondamentale il lavoro di rete con il Comune di Milano e le altre realtà del terzo settore che operano nello stesso ambito a Milano e in altre città italiane.

L’aiuto si basa in primo luogo sull’ascolto e sull’individuazione del bisogno offrendo in prima istanza assistenza rispetto al soddisfacimento dei bisogni primari  (pasti, un posto letto, vestiti, igiene personale) e in secondo luogo  proponendo un progetto di autonomia e integrazione.

A colpire è la grande attenzione a quelli che possono sembrare dettagli ma che in realtà sono aspetti importanti nella vita di ognuno di noi, salta subito all’occhio la cura degli spazi curati e progettati insieme al Politecnico di Torino nell’ambito di un progetto chiamato Bellezza, un nome che evidenzia subito l’intento.

L’attenzione ai pasti, tante culture, religioni, problematiche alimentari diverse (diete, intolleranze, patologie e altro), è noto che il momento del pasto rappresenta un momento importante di condivisione, cura, socializzazione, ancora più intenso quando sono presenti persone di tutte le età, etnie, con problematiche diverse.

La voce economica inerente i consumi alimentari è importante e gestita con oculatezza, una parte –quella più ingente- delle derrate alimentari viene acquistata, la restante parte  proviene dal  Banco Alimentare con Siticibo progetto che ritira le eccedenze della ristorazione organizzandone la ridistribuzione.

Circa il 20% del cibo preparato proviene dal Banco Alimentare, parliamo di circa 350 tonnellate all’anno, considerando che ogni giorno vengono preparati ed erogati all’incirca 4000 pasti immaginate l’importanza che questo capitolo ricopre nella gestione di Progetto Arca.

La macchina organizzativa è davvero impressionante come si evince ascoltando il cuoco Daniele che illustra come si svolge il lavoro in cucina, come viene stilato il menu settimanale considerando le feste religiose, periodi come il ramadan, le varie problematiche alimentari, un grande lavoro di stoccaggio e magazzino ma anche di “improvvisazione” nella gestione di prodotti che arrivano magari con scadenza ravvicinata o freschi da consumare a breve.

Per conoscere e approfondire la storia e i servizi offerti dal Progetto Arca consultate il sito www.progettoarca.org

 

Articolo di Elisabetta Lecchini

Salva

11 luglio 2017

Traduci

EnglishFrenchGermanItalianPortugueseRussianSpanish

Le Ricette Più Viste