5 cose da non perdere a Parigi

Che passiate a Parigi 3 giorni o una settimana, ecco le 5 cose da non perdere

condivisioni

“Parigi è sempre una buona idea.”

Così asseriva Audrey Hepburn nel famoso film Sabrina.

E come darle torto? Quale che sia il vostro stato d’animo, che siate innamorati o no, Parigi è una città in cui troverete sempre qualcosa da fare o da vedere, ma soprattutto è una città che vi farà sentire a casa.

D’altro canto, è anche una metropoli, le cose da vedere sono tantissime e in vacanza, si sa, non sempre si ha il tempo per far tutto. Vediamo allora 5 cose imperdibili, che DOVETE fare o vedere, anche se trascorrerete nella Ville lumières solo tre giorni volanti.

Da sinistra: Notre Dame, Musée d’Orsay, Hotel de Ville, palina Metro

 

1. Tour Eiffel 

Il simbolo indiscusso di Parigi. Con i suoi 324 metri di altezza, vi divertirete a cercarla con lo sguardo da diversi punti della città e vi sorprenderete ogni volta che la scorgerete, anche in lontananza. Se volete ammirarla anche dall’interno è possibile salire, ma sarà meglio prenotare la visita online, prima della partenza, visto che in alcuni periodi dell’anno c’è una lista d’attesa anche di 2-3 mesi.

2. Giro in battello sulla Senna

Il mio consiglio spassionato è quello di fare il giro in battello appena arrivati in città. E’ un modo non troppo dispendioso per avere una visione d’insieme su diverse zone e punti d’interesse della città. Un approdo si trova proprio sotto la Tour Eiffel. Nel corso del giro potrete ammirare fra le altre cose i tanti ponti di Parigi. Tra i più belli, il Pont Alexandre III e il Pont des Arts.

3. Louvre e Giardini delle Tuileries

Se avete abbastanza tempo, potete pianificare una visita al museo del Louvre, sicuramente il più famoso di Parigi, che ospita opere quali la Nike di Samotracia, Amore e Psiche di Canova e, naturalmente, la Gioconda di Leonardo Da Vinci. Tuttavia, se pensate di non visitare il museo, potete comunque ammirare il complesso del Louvre dall’esterno e passeggiare poi nei giardini delle Tuileries  tra i luoghi preferiti dai parigini per prendere il fresco in estate – che si estendono dal Louvre a Place de la Concorde.

4. Champs Elisées e Arco di Trionfo

Arrivati nell’immensa Place de la Concorde, lasciandovi alle spalle i giardini e il Louvre proseguite dritto e imboccate Avenue des Champs Elisées, uno dei viali più grandi e famosi di Parigi e del mondo. Lunga quasi due chilometri e larga ben 71 metri, questa strada è il luogo in cui ogni anno il 14 luglio sfila la parata militare per la Festa della Repubblica e nel periodo di Natale (a partire da novembre) si trasforma in parte in un enorme mercatino di Natale. Passeggiando lungo gli Champs Elisées troverete moltissimi negozi (anche di lusso) e se vorrete, potrete anche fare una dolce sosta nella famosissima pasticceria e sala da tè Ladurée. Concludete il giro arrivando all’imponente Arco di Trionfo.

5. Montmartre

Sicuramente uno dei quartieri più famosi e caratteristici di Parigi. Se volete trascorrere un paio d’ore fotografando scorci meravigliosi e godervi una vista panoramica sulla città, questo è il posto per voi. Un consiglio? Non usate la funicolare per salire, ma superatela e partite dallo spiazzo sottostante la Basilica del Sacrée Couer, lo stesso punto dal quale parte la caccia al tesoro organizzata da Amélie nel film Il Favoloso mondo di Amélie

Queste sono solo 5 delle cose che non potete perdere in una visita a Parigi, ma da vedere c’è tanto, tanto altro: dai bistrot con i loro tavoli minuscoli ai tanti artisti di strada che vi regaleranno momenti indimenticabili; dalle opere degli impressionisti del Musée d’Orsay ai gargoyle di Notre Dame, alla vivacità del Quartiere Latino o del Marais… C’è sempre una buona scusa per visitare Parigi!

Salva

Salva

5 agosto 2017

Traduci

EnglishFrenchGermanItalianPortugueseRussianSpanish

Le Ricette Più Viste