Antonia Klugman la vera novità di Masterchef

Antonia Klugman la prima chef donna giudice della settima edizione di Masterchef

condivisioni

Masterchef si è appena concluso incoronando Simone Scipioni il nuovo masterchef italiano, c’è chi sostiene che il programma non sia più particolarmente appetibile, sempre uguale, con personaggi poco attraenti, c’è chi ogni anno non se ne perde una puntata.

Fra le tante diverse opinioni tutti sono d’accordo su un fatto: la vera novità di questa edizione Antonia Klugman.

Classe 1979, triestina, capisce relativamente tardi di voler diventare una chef, a 25 anni  a casa in malattia a causa di un incidente d’auto si rende conto che la passione si può tramutare in un lavoro, precedentemente aveva frequentato dei corsi e degli stage.

Matura  esperienza lontano da casa  in un ristorante che apre con il compagno, conquistando la prima stella Michelin, la sua cucina si caratterizza per un amore viscerale nei confronti dell’orto, un contesto naturale libero dove potersi confrontare con gli ingredienti fuori dalla cucina.

Torna in Friuli dove apre un ristorante in provincia di Gorizia, L’Argine a Vencò, 15 coperti, dopo pochi mesi dall’apertura conquista una stella Michelin cucinando con le erbe e i frutti del suo orto, la carne slovena di fornitori di fiducia.

Sostiene che la cucina sia un lavoro artigianale, non basta il talento ma occorre anche precisione, serietà, capacità di sapersi confrontare e di saper ascoltare, non possono mancare fantasia, sensibilità e bellezza.

A Masterchef  è emersa nel corso delle puntate, mostrandosi umile, sincera, affabile ma anche severa se necessario, il suo sopracciglio alzato è diventato un tratto  distintivo, qualcuno l’ha definita un Cracco al femminile, un cerbero.

Inserirsi non è stato semplice, gli altri giudici Cannavacciuolo, Bastianich e Barbieri, l’hanno messa alla prova, i social network l’hanno attaccata talvolta anche pesantemente, essere una donna ritiene sia stato un aspetto purtroppo rilevante.

Nonostante le critiche, gli insulti che l’hanno colpita e che ha dichiarato essere stati l’equivalente di una violenza, la Klugman ha affermato di essersi molto divertita.

All’inizio le sembrava tutto alieno, inconsueto, molto distante dalla realtà a cui era abituata poi si è rilassata, ha cominciato a proporsi come se si trattasse della sua cucina, ha preso il ritmo, ritenendo la cucina un lavoro duro e meritocratico ha instaurato rapporti migliori con chi ha mostrato sin da subito rispetto per gli ingredienti e la materia prima.

La vedremo anche l’anno prossimo fra i giudici di Masterchef? Chissà, sicuramente sentiremo ancora parlare di lei.

13 marzo 2018

Traduci

EnglishFrenchGermanItalianPortugueseRussianSpanish

Le Ricette Più Viste