Ikea sperimenta il cibo del futuro, larve e insetti

Al vaglio lo studio di nuovi piatti sostenibili e accessibili

condivisioni

Di fronte alle emergenze alimentari sempre più numerose e pressanti Ikea pensa al futuro, a quali cibi proporre che risultino buoni, appetibili e soprattutto alla portata di chiunque.

In Danimarca c’è un laboratorio, chiamato Space 10, di cui Ikea si avvale per sperimentare nuove forme di alimentazione sostenibile, di piatti vegetariani e vegani si è già parlato, ora Ikea pensa a un passo avanti ulteriore.

Gli insetti, se ne è parlato tanto, in alcuni paesi sono già in circolazione, Ikea comincia  a sperimentare, avete presente le mitiche polpette? Sono comparse immagini di polpette che sembrano le solite  ma in realtà sono preparate con farina di larve, sempre accompagnate dalla  salsa ai mirtilli.

Altra ipotesi al vaglio l’hamburger, non di carne di manzo ma realizzato con un impasto di vermi (larve di coleottero) e tuberi, barbabietola, pastinaca, patate; il dogless hotdog preparato con carote a sostituire la carne, curcuma, senape, ketchup di bacche e barbabietola, il pane di alga spirulina.

Al momento si tratta solo di sperimentazioni lontane dal trovarsi nei ristoranti Ikea, da quando l’Unione Europea ha ammesso l’introduzione di insetti commestibili fra i cibi consentiti, in Italia ancora no, Ikea si è messa al lavoro per non essere impreparata in un futuro non si sa quanto lontano.

Nei fast food del futuro è probabile che la carne scompaia o sia presente in quantità ridotte, è inoltre necessario ridurre gli sprechi, limitare l’impatto ambientale causato dalla produzione di alcuni alimenti, da queste premesse Ikea comincia a guardare avanti ma senza rinunciare al gusto, compito dei ricercatori infatti non è solo pensare a nuovi piatti sostenibili, devono anche essere appetibili e gustosi.

Per ora le polpette sono salve, attendiamo ulteriori sviluppi.

24 marzo 2018

Traduci

EnglishFrenchGermanItalianPortugueseRussianSpanish

Le Ricette Più Viste