Bottura diploma honoris causa in Belle Arti

Lo che riceve il diploma dall'Accademia di Belle Arti di Carrara

condivisioni

Massimo Bottura ancora una volta fa parlare di se’, questa volta non per una ricetta o un libro, non per l’apertura di un refettorio, o un’iniziativa a favore della sua associazione che combatte lo spreco alimentare, ma per aver ricevuto un diploma honoris causa.

A Carrara lo chef riceve un diploma honoris causa, risultando ufficialmente laureato ad honorem all’Accademia di Belle Arti, lo chef ha intrattenuto la platea parlando di gastronomia a 360 gradi.

Bottura ha raccontato come la gastronomia sia simbolo di etica ed estetica, di come il ristorante debba essere inteso come fucina di idee e progetti, della cucina come linguaggio che unisce e offre un’occasione di giustizia sociale, ha sottolineato l’importanza della cucina come collante fra passato e futuro, tradizione e innovazione.

Il Rettore ha motivato la scelta di conferire il diploma a Massimo Bottura, sottolineando la grande creatività culinaria più volte emersa in tutte le attività intraprese dallo chef e la grande professionalità.

Bottura, come gli capita spesso di fare, ha incantato il pubblico, spiegando come le persone dovrebbero porsi di fronte all’arte, con gli occhi di un bambino, con il suo stupore, lo stesso stupore che ogni giorno cercano di vivere in cucina con occhi sempre ben aperti, curiosità, meraviglia e voglia di dare forma alle idee.

Lo chef ha raccontato come l’arte ricopra un ruolo fondamentale nel suo lavoro, dalla scelta di realizzare i refettori in luoghi belli, ricchi di arte, alla stessa Osteria Francescana dove l’arte è di casa in svariate forme, dai piatti creati con rimando a grandi artisti ai quadri, sculture, foto di artisti internazionali.

26 aprile 2018

Traduci

EnglishFrenchGermanItalianPortugueseRussianSpanish

Le Ricette Più Viste