Nutrie arrostite al mercato di Porta Palazzo a Torino

Uno street food particolare fra i banchi del mercato

condivisioni

A Torino al mercato di Porta Palazzo una bancarella gestita da nigeriani proponeva nutrie anche dette castori delle paludi, topi arrostiti in formato spiedino e pesci essicati.

Le nutrie a Torino sono di casa, intere zone sulle rive del Po ne sono invase tanto che il Comune ha dovuto studiare un metodo per cercare di contenerle, oltretutto sono commestibili, motivo per cui alcuni nigeriani hanno pensato bene di cuocerle arrosto e portarle al mercato in scatoloni già pronte per la vendita.

Gli agenti della polizia municipale hanno trovato decine di scatoloni colmi di nutrie e non solo, anche topi e altri animali che poco si prestano a essere apprezzati dal nostro palato, fra i motivi del sequestro anche il fatto che la caccia lungo le rive del Po è vietata così come la vendita al mercato senza autorizzazione, senza contare i motivi igienico-sanitari.

Per quanto possa sembrarci assurdo il prodotto veniva venduto a pochi euro a persone di origine nigeriana che parevano apprezzare la leccornia, una sorta di street food sui generis, il cui costo per gli chef improvvisati era nullo, bastava recarsi lungo le rive del Po in tratti poco frequentati e poco visibili per pescare le nutrie.

30 aprile 2018

Traduci

EnglishFrenchGermanItalianPortugueseRussianSpanish

Le Ricette Più Viste