Arrosto morto di vitello

Un secondo piatto di carne gustoso e profumato

  • Preparazione: 10 minuti
  • Cottura: 90 minuti
condivisioni

Oggi portiamo in tavola un piatto classico della cucina italiana, una ricetta che si presta benissimo quando si hanno ospiti, sempre adatto per le grandi occasioni e soprattutto si prepara in anticipo.
E’ un piatto di sicuro successo e portato in tavola con un contorno di patate al forno farà la gioia di tutti, grandi e piccini. 
Per questa ricetta è di fondamentale importanza stare attenti alla freschezza, al taglio e alla qualità della carne. Personalmente il pezzo che preferisco per questo arrosto è la noce di vitello, un taglio di carne molto magro, tenero e compatto, e che quindi non necessita di legatura. 
Dovrete inoltre prestare molta attenzione alla cottura dell’arrosto, che dovrà risultare leggermente rosato al suo interno. Per capire quando l’arrosto è cotto dobbiamo pungerlo con un forchettone. Se il liquido che fuoriesce è di colore rosa scuro/rosso il nostro arrosto non è ancora pronto, se il colore del liquido è rosa chiaro il nostro arrosto è pronto per essere mangiato, se non fuoriesce nessun liquido allora vuol dire che lo abbiamo cotto troppo e risulterà sicuramente stopposo.

DSC_4876

Ingredienti per 6 Persone

Scarica la lista della spesa!

Preparazione

  1. Bagnate il fondo della pentola con l'olio, adagiatevi il pezzo di carne e fate rosolare a fiamma alta da entrambe le parti fino a quando assumerà un colore marroncino.

  2. Versate il trito di verdure (cipolla, carote, sedano e rosmarino). Aggiustate di sale, bagnate con un bicchiere di vino bianco e lasciate evaporare. Coprite con un coperchio e fate cucinare l'arrosto per circa un'ora e mezza a fiamma bassa. Aggiungere un po' d'acqua se necessario.

  3. A cottura ultimata togliete la carne dalla pentola, lasciate riposare su un piatto e frullate gli odori. Se la salsa dovesse risultare troppo densa allungatela con poca acqua, o un po' di brodo vegetale.

  4. Tagliate l'arrosto a fettine non troppo spesse e servite con la sua salsina.

Arrosto morto_2

Arrosto morto_3

Arrosto morto_6

La cosa fondamentale da rispettare nella cottura di questo arrosto, è quella di farlo rosolare bene a fiamma alta, in modo da formare una crosticina di colore più o meno scuro sulla superficie della carne. La cottura poi deve proseguire a fuoco molto lento. 
Provateci anche voi, e ricordate che il sugo di arrosto è ottimo anche per condire la pasta.

7 maggio 2015

Traduci

EnglishFrenchGermanItalianPortugueseRussianSpanish

Le Ricette Più Viste

I commenti sono chiusi.

Invia Copia Stampa Chiudi
Premi Ctrl+C (Pc) oppure Cmd+C (Mac)
Invia