La Torta Bianca

Ricetta dolce tratta dal ricettario “Libro de Arte Coquinaria” (Maestro Martino, 1465).

  • Preparazione: 15 minuti
  • Cottura: 75 minuti
condivisioni

 

Tipico alimento della cucina medievale: la torta, che poteva essere ripiena di carne, verdura o formaggio.
Una vera invenzione di questo periodo, che si spiega con la presenza nelle città di forni pubblici ad uso comune: la torta era una soluzione pratica e comoda da trasportare sia da cruda che da cotta. In città le case più ricche possedevano un forno proprio, ma i cittadini facevano spesso ricorso ai fornai per cuocere pane e torte preparate in casa… O compravano direttamente le produzioni di panettieri e pasticcieri.

La Torta Bianca è tratta dal ricettario “Libro de Arte Coquinaria” del Maestro Martino, il primo manuale “moderno” dove le ricette vengono organizzate e suddivise in base agli ingredienti e all’ordine delle portate (minestre, carni, pesci, dolci, ecc.).
E’ il primo libro accessibile a tutti gli amanti della cucina, in quanto è scritto in lingua volgare, descrive gli strumenti e i recipienti in cui cuocere, propone alternative quando un particolare ingrediente viene a mancare e, ricorrendo a stratagemmi, vengono indicati i tempi di cottura in mancanza di orologi: vengono fissati indicando il tempo necessario a recitare un certo numero di preghiere o il tempo che il cuoco avrebbe impiegato per girare intorno ad un campo di determinate dimensioni.

La Torta Bianca racchiude e sottolinea i due aspetti più importanti nella cucina medievale:

  • l’uso delle spezie, che venivano apprezzate per le loro proprietà aromatiche e utilizzate in quasi tutti i tipi di piatti, dal pane, ai dolci, alle bevande. In questo caso lo ZENZERO contribuisce ad esaltarne i sapori;
  • la ricerca dei colori, infatti, ogni piatto che veniva cucinato aveva un significato proprio in base al suo colore.
    Perciò, era fondamentale che la sua superficie rimanesse bianca, in quanto era simbolo di purezza e quindi riservata ai matrimoni o al periodo di quaresima. 

 

libro&ricetta1920x1080

 

Chi vuole provare questa ginger cheesecake ?? ^_*

Ingredienti per 4 Persone

Per la pasta brisée

Per il ripieno

Per decorare

Scarica la lista della spesa!

Preparazione

  1. Preparate la pasta brisée mischiando la farina col burro freddo, acqua e sale, fino ad ottenere un impasto omogeneo.

  2. Lasciatelo riposare 2 ore al fresco.

  3. Frullate il formaggio con lo zucchero, il burro, lo zenzero e il latte, fino a raggiungere la consistenza di una crema.

  4. Incorporate delicatamente gli albumi montati a neve.

  5. Stendete la sfoglia sottile nella teglia riempita di fagioli secchi.

  6. Infornate a 180° fino a doratura.

  7. Togliete i fagioli e versate il ripieno sulla sfoglia.

  8. Cuocete per un’ora circa, coprendo la torta con un foglio di alluminio dopo i primi 20’.

  9. Togliete dal forno, spruzzate subito poca acqua di rose e spolverate di zucchero a velo.

 

tb

Una ricetta della tradizione medievale, ma attualissima anche dopo più di 500 anni.

 

Fonti bibliografiche e fotografiche:

http://www.villaggiomedievale.com/forum/default.asp
http://www.cucinamedievale.it/
http://www.castellodipagazzano.it/
https://it.wikipedia.org/wiki/Maestro_Martino_da_Como

24 ottobre 2015

Traduci

EnglishFrenchGermanItalianPortugueseRussianSpanish

Le Ricette Più Viste

Invia Copia Stampa Chiudi
Premi Ctrl+C (Pc) oppure Cmd+C (Mac)
Invia