Faraona ripiena

Salsiccia, castagne e profumo di mandarino per un piatto della tradizione natalizia

  • Difficoltà: facile
  • Preparazione: 30 minutes
  • Cottura: 2,5 hours
  • Costo: medio
condivisioni

Un piatto della tradizione natalizia è la Faraona ripiena, ogni anno in questo periodo la porto in tavola ed è un successo assicurato.

Non è particolarmente difficile da preparare, ma ha bisogno di cure per ottenere un buon risultato: pelle croccante e saporita, carne succosa e farcitura soffice e gustosa.

Gli odori della cucina iniziano a solleticare le narici sin dalla mattina presto, ma nessuno storce il naso, anzi…alla spicciolata spuntano uno dopo l’altro i figli e il marito a chiedere cosa sto preparando di buono e tutti tornano alle loro faccende pregustando il pranzo.

La ricetta che vi propongo non lo prevede, ma se avete veramente tempo, potete iniziare la sera prima, mettendo la faraona a bagno in una marinata composta da vino rosso, miele, fette di clementino, chiodi di garofano, sale, pepe, acqua. Coprite con pellicola per alimenti e lasciate riposare in frigorifero. La mattina dopo toglietela dalla marinatura e iniziate la preparazione.

faraona-ripiena

Ingredienti per 4 Persone

Scarica la lista della spesa!

Preparazione

  1. Dopo essersi accertati che la faraona sia perfettamente pulita da qualsiasi residuo di piumaggio e viscere, si può iniziare a preparare la farcitura. In una capiente padella fate rosolare per un paio di minuti lo scalogno e uno spicchio d'aglio tritati finemente con l’olio EVO, aggiungete la salsiccia che avrete privato del budello e rotta con la forchetta e fatela cuocere per qualche minuto, aggiungete le castagne spezzettate grossolanamente, il mix di frutta secca ed infine il brodo. Lasciate ridurre i liquidi per qualche minuto a fiamma vivace, aggiungete il pane raffermo ridotto a pezzi grossi, regolate di sale e pepe e lasciate assorbire l’intingolo, spegnete il fuoco e lasciate raffreddare completamente.

    Dopo essersi accertati che la faraona sia perfettamente pulita da qualsiasi residuo di piumaggio e viscere,  si può iniziare a preparare la farcitura.
In una capiente padella fate rosolare per un paio di minuti lo scalogno e uno spicchio d'aglio tritati finemente con l’olio EVO, aggiungete la salsiccia che avrete privato del budello e rotta con la forchetta e fatela cuocere per qualche minuto, aggiungete le castagne spezzettate grossolanamente, il mix di frutta secca ed infine il brodo.
Lasciate ridurre i liquidi per qualche minuto a fiamma vivace,  aggiungete il pane raffermo ridotto a pezzi grossi, regolate di sale e pepe e lasciate assorbire l’intingolo, spegnete il fuoco e lasciate raffreddare completamente.
  2. Fate ammorbidire 200 g di burro e mischiatelo con le foglioline di timo, uno spicchio di aglio tritato finemente e un pizzico di sale, quando sarà diventato una bella crema morbida, staccate delicatamente la pelle della faraona dal petto e inserite il burro nell'intercapedine tra la pelle e il petto in modo da formare uno strato “cuscinetto” che aiuterà a mantenere il petto morbido durante la cottura. Inziate con piccole quantità di burro massaggiando in modo da spingerlo verso il collo e pian piano formare lo strato. Inserite la farcitura che si sarà ormai raffreddata, spingete bene sul fondo in modo che diventi bella compatta, chiudete il buco unendo i lembi di pelle con un paio di stuzzicadenti.

    Fate ammorbidire 200 g di burro e mischiatelo con le foglioline di timo, uno spicchio di aglio tritato finemente e un pizzico di sale, quando sarà diventato una bella crema morbida, staccate delicatamente la pelle della faraona dal petto  e inserite il burro nell'intercapedine tra  la pelle e il petto in modo da formare uno strato “cuscinetto” che aiuterà a mantenere il petto morbido durante la cottura. Inziate con piccole quantità di burro massaggiando in modo da spingerlo verso il collo e pian piano formare lo strato.
Inserite la farcitura che si sarà ormai raffreddata, spingete bene sul fondo in modo che diventi bella compatta, chiudete il buco unendo i lembi di pelle con un paio di stuzzicadenti.
  3. Accendete il forno a 200° C. Fondete 100 g di burro. Ponete la faraona in una pirofila, spennellate con il burro fuso (non tutto), aggiungete le fette di un paio di clementini , spruzzate con del vino rosso, un paio di rametti di rosmarino e rametti di timo, uno spicchio d'aglio schiacciato e riponete la pirofila con la faraona sul ripiano più basso del forno e fatela cuocere per 30 minuti. Spennellate nuovamente con il burro fuso e spruzzate con il vino rosso e fate cuocere per altri 30 minuti. A questo punto la faraona avrà raggiunto un bel colore dorato, abbassate il forno a 175° C, aggiungete il vino rimasto, un rametto di rosmarino e ancora timo e lasciate cuocere per circa 1 ora, coprendola con un foglio di alluminio, e ogni tanto spennellando con il burro. Aggiungete il succo di un clementino sulla faraona e fate cuocere ancora circa 20 minuti.

  4. Sfornate, tagliate a fette la parte del petto e servite con una dose generosa di ripieno.

Note

Il ripieno si presta ad essere realizzato con molte varianti a seconda dei gusti personali, le castagne possono essere sostituite da datteri freschi o prugne secche, si può arricchire con la pancetta ed erbe aromatiche, si può profumare con i funghi o il tartufo rendendola sempre più sontuosa

 

faraona-ripiena

Accompagnate la carne con le immancabili patate al forno, che avrete arrostito con gli aromi e insieme alla faraona per l’ultima mezzora in forno. Carote al burro e cavolini di bruxelles sono perfetti da abbinare. Vino rosso e la voglia di stare insieme concluderanno il pranzo.

faraona-ripiena

10 dicembre 2016

Traduci

EnglishFrenchGermanItalianPortugueseRussianSpanish

Le Ricette Più Viste

Invia Copia Stampa Chiudi
Premi Ctrl+C (Pc) oppure Cmd+C (Mac)
Invia