Coniglio alla cacciatora

Un secondo piatto di carne tradizionale e semplice, gustoso e perfetto da preparare in padella

  • Difficoltà: facile
  • Preparazione: 20 minuti
  • Cottura: 1 ora
  • Costo: basso
condivisioni

Il coniglio alla cacciatora è un secondo piatto di carne che trova diverse interpretazioni in tutta Italia, al sud prevalentemente accompagnato dal pomodoro (usando quindi giustamente i prodotti tipici), mentre questa ricetta è in bianco, arricchita dal profumo del vino rosso e dai capperi.
Cercate di eseguire sempre il passaggio in aceto per evitare l’intenso aroma di selvaggina, anche se usate carni giovani che dovrebbero essere più delicate.

conigliocacciatorav2

Ingredienti per 6 Persone

Scarica la lista della spesa!

Preparazione

  1. Mettete il coniglio in parti in una pirofila e irroratelo con l'aceto di vino, quindi fatelo riposare circa un'ora. Nel frattempo tagliate a dadini la pancetta e quando è passato il tempo di riposo, sciacquate e tamponate il coniglio.

    Mettete il coniglio in parti in una pirofila e irroratelo con l'aceto di vino, quindi fatelo riposare circa un'ora.
Nel frattempo tagliate a dadini la pancetta e quando è passato il tempo di riposo, sciacquate e tamponate il coniglio.
  2. Fate rosolare in una padella capiente la pancetta, quindi unite i pezzi di carne e versatevi sopra l'olio.

    Fate rosolare in una padella capiente la pancetta, quindi unite i pezzi di carne e versatevi sopra l'olio.
  3. Aggiungete nella pentola la salvia tritata, i rametti di rosmarino, un cucchiaio raso di sale e qualche macinata di pepe nero. Irrorate con il vino e lasciate sfumare a fuoco medio-alto per un paio di minuti.

    Aggiungete nella pentola la salvia tritata, i rametti di rosmarino, un cucchiaio raso di sale e qualche macinata di pepe nero.
Irrorate con il vino e lasciate sfumare a fuoco medio-alto per un paio di minuti.
  4. Pelate gli spicchi d'aglio, metteteli nella pentola, unite l'acqua, mescolate e coprite con un coperchio. Lasciate cucinare per 45-50 minuti a fuoco basso, mescolando ogni tanto e aggiungete i capperi. Mischiate, lasciate cuocere a fuoco medio per 10-15 minuti, quindi servite irrorando con il sugo e la pancetta.

    Pelate gli spicchi d'aglio, metteteli nella pentola, unite l'acqua, mescolate e coprite con un coperchio.
Lasciate cucinare per 45-50 minuti a fuoco basso, mescolando ogni tanto e aggiungete i capperi.
Mischiate, lasciate cuocere a fuoco medio per 10-15 minuti, quindi servite irrorando con il sugo e la pancetta.
Note

La carne di coniglio è povera di grassi, non cuocetela troppo: è pronta quando si stacca dall'osso.

conigliocacciatorav1

Se preferite mantenere una colorazione neutra usate un vino bianco in cottura, non troppo aromatico.

conigliocacciatorao1

Potete accompagnarlo con patate al forno (qui novelle, con la buccia) oppure con un purè all’erba cipollina.

conigliocacciatorav3

_________________________________________________________________________________________________________________

Abbinamento con il vino a cura di Alice Guerrieri

Una delle regole da tenere a mente quando pensiamo ad un abbinamento cibo – vino è che alcune caratteristiche del cibo si abbinano per contrapposizione ad altre caratteristiche del vino. Per il coniglio alla cacciatora ho pensato ad un vino rosso di media struttura a base Sangiovese, uno dei vitigni principali toscani. Un vino in cui la componente alcolica si contrappone alla succulenza del piatto per asciugare la bocca, mentre il tannino, responsabile della sensazione di ruvidità e astringenza che si percepisce sul palato e sulle gengive quando si bevono i vini rossi, pulisce dall’untuosità data dall’olio, che è invece quella sensazione tattile che si percepisce con un senso di scivolosità in bocca. Quando prepariamo una ricetta che prevede il vino tra gli ingredienti possiamo provare ad utilizzare lo stesso vino che poi berremo insieme al piatto anche per cucinare. Credo sia un buon modo per valorizzare il cibo, che spesso viene irrorato con un vino di qualità inferiore.

Terre degli Osci Sangiovese IGT – Di Majo Norante – Annata 2015, Vitigno Sangiovese 100%,  titolo alcolometrico volumico 13%, prezzo 10€

10 gennaio 2017

Traduci

EnglishFrenchGermanItalianPortugueseRussianSpanish

Le Ricette Più Viste

Invia Copia Stampa Chiudi
Premi Ctrl+C (Pc) oppure Cmd+C (Mac)
Invia