“Crespelle” con lo stoccafisso

Da una ricetta tipica delle zone del basso Lazio arrivano le "crespelle": fritti di pasta lievitata preparati sia in versione dolce che salata.

  • Difficoltà: difficile
  • Preparazione: 4-5 ore
  • Cottura: 15 minuti
  • Costo: basso
condivisioni

Dalla tradizione del basso Lazio ( Ciociaria), con varie rivisitazioni in tutta la regione, questi fritti di pasta lievitata accompagnano le tavole durante tutte le feste natalizie e non solo; e sono talmente buone e veloci che ormai si preparano tutto l’anno!

Ad iniziare dalla sera delle Vigilia fino alla Befana in ogni casa della Ciociaria si mangiano e offrono agli ospiti le “crespelle”: così vengono chiamate nel dialetto locale questi fritti di pasta lievitata che vengono preparati sia nella versione dolce che salata. Quella dolce è caratterizzata da un impasto con uva passa e passaggio finale nello zucchero semolato, mentre nella versione salata di solito si usa aggiungere del baccalà ( o stoccafisso) , cavolo bianco o broccolo romano.

Molto simili alle pettole possono essere farcite anche con alici, pomodori secchi, olive o lampascioni, una volta preparato l’impasto base potrete sbizzarirvi con abbinamenti e ripieni diversi.
stoccafisso3

Prepararli è davvero semplice, soprattutto se come me potete evitare la parte dell’ ammollo, usando lo stoccafisso Stocco Facile di Norge, pescato  nella zona delle isole Lofoten ( zona FAO 27)  già ammollato e pronto all’uso; così potete risparmiare e accorciare notevolmente la preparazione di questo piatto.

Ingredienti per 4 Persone

Per il ripieno

Per friggere

Scarica la lista della spesa!

Preparazione

  1. Sciogliete il lievito in una parte dell' acqua. In una larga ciotola ( o in planetaria) inserite la farina, fate un buco al centro e versate il lievito sciolto e iniziate ad impastare. Aggiungete il sale e l'acqua rimanente a filo fino ad avere un impasto malleabile e un po' colloso. Coprite la ciotola con pellicola e lasciate lievitare 4, 5 ore ( fino al raddoppio)

    Sciogliete il lievito in una parte dell' acqua.
In una larga ciotola ( o in planetaria) inserite la farina, fate un buco al centro e versate il lievito sciolto e iniziate ad impastare.
Aggiungete il sale e l'acqua rimanente a filo fino ad avere un impasto malleabile e un po' colloso.
Coprite la ciotola con pellicola e lasciate lievitare 4, 5 ore ( fino al raddoppio)
  2. Preparate lo stoccafisso (già ammollato e lessato) sfilacciandolo con le mani in piccoli pezzi in una ciotola Aggiungete del prezzemolo fresco lavato e sminuzzato, insaporite con sale, pepe e olio extra vergine di oliva.

    Preparate lo stoccafisso (già ammollato e lessato) sfilacciandolo con le mani in piccoli pezzi in una ciotola
Aggiungete del prezzemolo fresco lavato e sminuzzato, insaporite con sale, pepe e olio extra vergine di oliva.
  3. Una volta che l'impasto è lievitato, aggiungete lo stoccafisso e mescolate delicatamente. Versate l'olio di semi in una pentola a bordi alti per la frittura. Quando l'olio è pronto per la frittura (dovrà raggiungere i 180°), aiutandovi con due cucchiai prendete parte dell'impasto formando delle palline e versatele direttamente in pentola. Quando saranno dorate su entrambi i lati togliete dall'olio e fate scolare su carta assorbente.

    Una volta che l'impasto è lievitato, aggiungete lo stoccafisso e mescolate delicatamente.
Versate l'olio di semi in una pentola a bordi alti per la frittura.
Quando l'olio è pronto per la frittura (dovrà raggiungere i 180°), aiutandovi con due cucchiai prendete parte dell'impasto formando delle palline e versatele direttamente in pentola.
Quando saranno dorate su entrambi i lati togliete dall'olio e fate scolare su carta assorbente.
Note

Sono ottime mangiate calde, ma si conservano per qualche giorno se chiuse in sacchetti per alimenti. Quando dovrete gustarle di nuovo vi consiglio di riscaldarle leggermente in forno caldo.

stoccafisso5

Potete prepararne anche una doppia dose e scegliere la farcitura a vostro piacimento, io vi consiglio di provare anche la versione dolce perchè sono davvero buonissime, una tira l’altra!

stoccafisso2

Salva

15 gennaio 2017

Traduci

EnglishFrenchGermanItalianPortugueseRussianSpanish

Le Ricette Più Viste

Invia Copia Stampa Chiudi
Premi Ctrl+C (Pc) oppure Cmd+C (Mac)
Invia