Crostoni al taleggio funghi e pere caramellate

Veloci crostoni di pane ottimi come piatto unico o antipasto veloce

  • Difficoltà: facile
  • Preparazione: 20 minuti
  • Cottura: 25 minuti
  • Costo: basso
condivisioni
crostoni-con-taleggio-funghi-e-pere-caramellate-2

Un modo veloce e facile per preparare dei crostoni di pane casereccio con morbido taleggio, funghi e deliziose pere caramellate con crema di aceto balsamico

Ingredienti per 3 Persone

Scarica la lista della spesa!

Preparazione

  1. Tagliate la parte terrosa del gambo dei funghi. Puliteli con un panno umido e tagliateli a fettine. Fateli soffriggere con il prezzemolo ed il sale in una padella antiaderente unta di olio. Pelate la pera eliminate il torsolo e affettatela. Fatela caramellare con il burro, l'aceto bianco e l'aceto balsamico per circa 10 minuti a fuoco basso sino a quando non sarà morbida.

    Tagliate la parte terrosa del gambo dei funghi. Puliteli con un panno umido e tagliateli a fettine. Fateli soffriggere con il prezzemolo ed il sale in una padella antiaderente unta di olio.
Pelate la pera eliminate il torsolo e affettatela. Fatela caramellare con il burro, l'aceto bianco e l'aceto balsamico per circa 10 minuti a fuoco basso sino a quando non sarà morbida.
  2. Tagliate il pane, adagiate sopra ognuna di essa una fettina di taleggio, i funghi ed infine la pera caramellata. Infornate per circa 10/15 minuti o sino a quando il formaggio sarà sciolto. Servite subito con un filo di crema di aceto balsamico e foglioline tritate di timo fresco.

    Tagliate il pane, adagiate sopra ognuna di essa una fettina di taleggio, i funghi ed infine la pera caramellata. Infornate per circa 10/15 minuti o sino a quando il formaggio sarà sciolto. Servite subito con un filo di crema di aceto balsamico e foglioline tritate di timo fresco.
Note

Con le dosi fornite potrete ottenere circa 6 crostoni di grandezza media. 

crostoni-con-taleggio-funghi-e-pere-caramellate

Abbinamento con il vino a cura di Alice Guerrieri

Se ci fermassimo ad analizzare il profilo organolettico del piatto noteremmo come in un’unica ricetta convergano numerose sensazioni. Abbiamo la tendenza dolce, che ricorda una sfumata dolcezza, data dall’amido del pane. Non manca inoltre la sapidità del formaggio a crosta lavata, chiamato così perché la sua crosta viene lavata più volte con acqua e sale. Presente anche l’aromaticità dei funghi e la dolcezza delle pere caramellate. L’insieme di queste sensazioni richiede delle caratteristiche precise nel vino perché l’abbinamento sia equilibrato e ben riuscito. Tuttavia è importante tenere a mente anche che il crostone è una ricetta perfetta per iniziare il pasto, quindi sono andata alla ricerca di un vino leggero, frizzante, dal profumo fruttato ed estremamente piacevole al gusto, che si adatti al momento dell’aperitivo. Il vino scelto è fatto con uva autoctona veneta, la garganega. E’ biologico, non filtrato, per questo alla vista potrà sembrarvi velato e non limpido. I profumi sono intensi, per via del forte impatto che si ha al naso annusandolo e al gusto risulta di piacevole beva. Si contrappone con elegante acidità alla tendenza dolce del pane, è abbastanza morbido da smussare la sapidità del formaggio e sufficientemente intenso per accompagnare l’aromaticità dei funghi, insomma è perfetto per esaltare tutte le caratteristiche della ricetta senza prevaricare sul piatto.

Ambarabà Garganega Frizzante – Volcanalia – Annata 2015 – Vitigno GarganegaTitolo Alcolometrico Volumico 12% – Prezzo in enoteca 15€

Salva

Salva

14 gennaio 2017

Traduci

EnglishFrenchGermanItalianPortugueseRussianSpanish

Le Ricette Più Viste

Invia Copia Stampa Chiudi
Premi Ctrl+C (Pc) oppure Cmd+C (Mac)
Invia