Pisarei e fasò piacentini

I pisarei e fasò, gnocchetti con pane raffermo, farina e acqua tipici del piacentino serviti con un sugo ai fagioli borlotti

  • Difficoltà: difficile
  • Preparazione: 2 ore
  • Cottura: 2 ore
  • Costo: basso
condivisioni

I pisarei e fasò sono un piatto tipico della tradizione povera piacentina, simili a dei gnocchetti come forma, sono preparati con acqua, pane secco grattugiato e farina e poi conditi con un sugo a base di fagioli
Il nome deriva probabilmente dalla storpiatura di “bissa” che in dialetto significa biscia o serpente , come la forma a striscia dell’impasto prima che venga tagliato.

Non c’è trattoria che in provincia non li proponga e anche alle feste di paese è sempre uno dei piatti più apprezzati; se passate per Piacenza dovete provali.

La ricetta che vi propongo è la mia ricetta di famiglia preparata da sempre dalla nonna e dalla mamma; ma si sà, quando si parla di ricette tradizionali ogni famiglia ha la sua quindi ne esistono davvero tantissime varianti.

pisarei-e-faso-5

Ingredienti per 6 Persone

Per la pasta

Per il sugo

Scarica la lista della spesa!

Preparazione

Per i pisarei
  1. Su una spianatoia disponete la farina a fontana con al centro il pane grattugiato. Versate sopra al pane l'acqua bollente e mescolate con un cucchiaio. Iniziate ad impastare aggiungendo acqua fino ad ottenere un impasto omogeneo e liscio. Tagliate a fette l'impasto.

    Su una spianatoia disponete la farina a fontana con al centro il pane grattugiato.
Versate sopra al pane l'acqua bollente e mescolate con un cucchiaio.
Iniziate ad impastare aggiungendo acqua fino ad ottenere un impasto omogeneo e liscio.
Tagliate a fette l'impasto.
  2. Prendete un pezzo di pasta e con le mani, formate dei bastoncini d'impasto. dividete le strisce in tanti pezzetti e dategli la forma di un gnocchetto con il pollice.

    Prendete un pezzo di pasta e con le mani, formate dei bastoncini d'impasto.
dividete le strisce in tanti pezzetti e dategli la forma di un gnocchetto con il pollice.
Per il sugo
  1. Tritate il lardo con il prezzemolo, l'aglio e la cipolla. In una casseruola mettete a soffriggere il lardo tritato con un filo d'olio. Aggiungete i pelati e fate cuocere per 10 minuti; aggiustate di sale e pepe. Dopo qualche minuto unite i fagioli e coprite con abbondante acqua. Fate bollire per 1 ora circa, se il sugo si asciuga troppo aggiungete ancora un pò di acqua bollente.

    Tritate il lardo con il prezzemolo, l'aglio e la cipolla.
In una casseruola mettete a soffriggere il lardo tritato con un filo d'olio.
Aggiungete i pelati e fate cuocere per 10 minuti; aggiustate di sale e pepe.
Dopo qualche minuto unite i fagioli e coprite con abbondante acqua.
Fate bollire per 1 ora circa, se il sugo si asciuga troppo aggiungete ancora un pò di acqua bollente.
Cottura
  1. Fate bollire l'acqua in una pentola; quando arriva a bollore, versate i pisarei, salate e cuocete per circa 10 minuti. Una volta cotti scolateli tenendo un po di acqua di cottura e conditeli con il sugo. Se dovessero risultare troppo asciutti aggiungete l'acqua di cottura.

    Fate bollire l'acqua in una pentola; quando arriva a bollore, versate i pisarei, salate e cuocete per circa 10 minuti.
Una volta cotti scolateli tenendo un po di acqua di cottura e conditeli con il sugo.
Se dovessero risultare troppo asciutti aggiungete l'acqua di cottura.
Note

Il lardo può essere sostituito con la pancetta.

Se non li consumate subito potete congelarli disponendoli su un vassoio e una volta congelati conservarli in sacchetti di plastica.

pisarei-e-faso-2pisarei-e-faso-1pisarei-e-faso-4

Salva

2 gennaio 2017

Traduci

EnglishFrenchGermanItalianPortugueseRussianSpanish

Le Ricette Più Viste

Invia Copia Stampa Chiudi
Premi Ctrl+C (Pc) oppure Cmd+C (Mac)
Invia