Ciambella al Philadelphia e curcuma

Un'insolita cottura che parte da forno freddo per una ciambella dalla consistenza incredibilmente vellutata.

  • Difficoltà: facile
  • Preparazione: 15 minuti
  • Cottura: 65 minuti
  • Costo: medio
condivisioni

Una spezia insolita per un dolce, che regala un colore dorato come il sole, un’alveolatura fine ed una mollica straordinariamente vellutata e setosa che si scioglie in bocca: tutto questo in una ciambella dalla forma accattivante che si lascia mangiare anche con gli occhi. Ma se ciò non bastasse per convincervi alla prova, solletico la vostra curiosità svelandovi che la torta va infornata…”a freddo”. Proprio così, giuro che non è uno scherzo anzi, mentre la preparavo, continuavo a ripetermi nella testa “cavoli, non ho acceso il forno – ah già, ma il forno non va acceso prima” ed avevo quasi la sensazione di stare facendo violenza a me stessa nel trattenermi. In realtà, la vera violenza l’avrei fatta alla ciambella se avessi girato anzitempo la manopola del termostato, perchè partire da forno freddo le ha dato modo di lievitare dolcemente e in misura maggiore. Io ho preferito gustarla semplice, ma nulla vieta di completarla con una spolverarla di zucchero a velo o una leggera colata di glassa al limone. Non vi resta adesso che correre in cucina a prepararla…

Ingredienti per 10 Persone

Scarica la lista della spesa!

Preparazione

  1. Nella ciotola della planetaria setacciate la farina con il lievito, la curcuma e il sale.

    Nella ciotola della planetaria setacciate la farina con il lievito, la curcuma e il sale.
  2. Aggiungete lo zucchero, il burro a dadini, la metà del Philadelphia a pezzetti e lavorate, con la frusta K, fino ad avere un composto bricioloso.

    Aggiungete lo zucchero, il burro a dadini, la metà del Philadelphia a pezzetti e lavorate, con la frusta K, fino ad avere un composto bricioloso.
  3. In una ciotola, sbattete con una forchetta le uova insieme all’estratto di vaniglia e alla scorza grattugiata di limone, poi aggiungetene un terzo al composto di farina insieme al resto del Philadelphia a pezzetti. Lasciate incorporare bene il tutto, ripulendo le pareti della ciotola quando necessario.

    In una ciotola, sbattete con una forchetta le uova insieme all’estratto di vaniglia e alla scorza grattugiata di limone, poi aggiungetene un terzo al composto di farina insieme al resto del Philadelphia a pezzetti. Lasciate incorporare bene il tutto, ripulendo le pareti della ciotola quando necessario.
  4. Unite il resto delle uova in 2 riprese, lavorando a velocità media per 30 secondi ogni volta. Dopo l’ultima aggiunta, sbattete a velocità media altri per 30 secondi: otterrete alla fine un impasto soffice, tipo mousse.

    Unite il resto delle uova in 2 riprese, lavorando a velocità media per 30 secondi ogni volta. Dopo l’ultima aggiunta, sbattete a velocità media altri per 30 secondi: otterrete alla fine un impasto soffice, tipo mousse.
  5. Trasferite l’impasto in uno stampo a ciambella alto da 20 cm (10 cups), imburrato e infarinato, livellando la superficie con una spatola. Infornate la torta A FORNO FREDDO. Impostate la temperatura a 170°C e lasciate cuocere, senza aprire lo sportello, per circa 65 minuti, abbassando la temperatura a 165°C negli ultimi 10 minuti. Prima di sfornare verificate la cottura con la prova stecchino: inserito al centro, ne deve uscire perfettamente asciutto.

  6. Sfornate, lasciate riposare la ciambella nello stampo per 10 minuti, poi sformatela e fatela raffreddare completamente su una griglia.

Note

La ciambella si conserva in un contenitore ermetico (o avvolta in un sacchetto di plastica) a temperatura ambiente per 3-4 giorni.


Salva

Salva

Salva

9 marzo 2017

Traduci

EnglishFrenchGermanItalianPortugueseRussianSpanish

Le Ricette Più Viste

Invia Copia Stampa Chiudi
Premi Ctrl+C (Pc) oppure Cmd+C (Mac)
Invia