La coratella di agnello

Piatto classico della Pasqua realizzato con le frattaglie di agnello

  • Difficoltà: facile
  • Preparazione: 10 minuti
  • Cottura: 30 minuti
  • Costo: basso
condivisioni

La corata o coratella è un piatto tradizionale del periodo pasquale: è un secondo realizzato con le frattaglie di agnello e in particolare con i polmoni, la milza, i reni, le animelle e il cuore.

Molto usato nel Lazio in abbinamento anche con i carciofi, si mangiava solitamente insieme alla pizza cresciuta e al salame il giorno di pasquetta; ultimamente questa tradizione e anche l’uso delle frattaglie in cucina è andata in declino.

corata o coratella di agnello

A casa mia la coratella si mangia in una versione leggermente diversa, senza carciofi e con un’aggiunta di erbe aromatiche come alloro, salvia e timo che non manca mai nelle case liguri.

Si aggiunge anche una spuzzata di aceto e del vino bianco secco, solitamente un vermentino dei colli di Luni ma potete utilizzare anche un altra tipologia di vino bianco purchè sia secco.

ricetta della corata di agnello

Ingredienti per 2 Persone

Scarica la lista della spesa!

Preparazione

  1. Dividete le varie parti della corata eliminando con un coltello o una forbice i tessuti connettivi che li ricoprono. Sciacquate sotto l'acqua corrente tutti i pezzi e poi tagliateli a pezzetti mantenendo separati tra loro i vari organi per essere facilitati dopo nella successione della cottura perchè hanno tempi diversi. Affettate finemente la cipolla e mettete da parte.

    Dividete le varie parti della corata eliminando con un coltello o una forbice i tessuti connettivi che li ricoprono.
Sciacquate sotto l'acqua corrente tutti i pezzi e poi tagliateli a pezzetti mantenendo separati tra loro i vari organi per essere facilitati dopo nella successione della cottura perchè hanno tempi diversi.
Affettate finemente la cipolla e mettete da parte.
  2. In una padella mettete un filo d'olio e lo spicchio d'aglio con le cipolle, fate dorare per qualche minuto. Aggiungete il polmone tagliato a pezzetti e tutti gli odori tritati grossolanamente a coltello. Fate cuocere per 2 minuti.

    In una padella mettete un filo d'olio e lo spicchio d'aglio con le cipolle, fate dorare per qualche minuto.
Aggiungete il polmone tagliato a pezzetti e tutti gli odori tritati grossolanamente a coltello.
Fate cuocere per 2 minuti.
  3. Aggiungete il cuore e le reni e cuocete ancora 2 minuti. Infine aggiungete le animelle e la milza, cuocete 2 minuti e poi aggiungete l'aceto. Fate sfumare completamente l'aceto prima di aggiungere il mezzo bicchiere di vino. Fate cuocere 2-3 minuti a fiamma media poi coprite con il coperchio e finite la cottura a fiamma bassa per circa 20 minuti. Aggiustate di sale e pepe a piacere prima di servire calda.

    Aggiungete il cuore e le reni e cuocete ancora 2 minuti.
Infine aggiungete le animelle e la milza, cuocete 2 minuti e poi aggiungete l'aceto.
Fate sfumare completamente l'aceto prima di aggiungere il mezzo bicchiere di vino.
Fate cuocere 2-3 minuti a fiamma media poi coprite con il coperchio e finite la cottura a fiamma bassa per circa 20 minuti.
Aggiustate di sale e pepe a piacere prima di servire calda.
Note

Questa ricetta è perfetta anche per la corata di altri animali ovini, caprini o bovini.

Potete realizzarla anche con solo il polmone che vi consiglio assolutamente di provare perchè è più morbido e ha un gusto molto meno marcato di cuore, reni e milza.

corata di agnello
come fare la corata di agnello

 

 

Provate questa ricetta, apprezzerete le frattaglie e potrete gustare una delle ricette della tradizione della cucina povera italiana.

 

15 aprile 2017

Traduci

EnglishFrenchGermanItalianPortugueseRussianSpanish

Le Ricette Più Viste

Invia Copia Stampa Chiudi
Premi Ctrl+C (Pc) oppure Cmd+C (Mac)
Invia