Fluffosa alla liquirizia

Una versione molto particolare della fluffosa, per gli amanti della liquirizia!

  • Difficoltà: facile
  • Preparazione: 15 minuti
  • Cottura: 75 minuti
  • Costo: basso
condivisioni

Oggi voglio presentarvi un’altra delle mille declinazioni che può assumere la nostra torta preferita, la Fluffosa. Questa ricetta prevede l’utilizzo della polvere di liquirizia, che potete facilmente reperire nelle bancarelle che vendono la liquirizia pura, in radici o scaglie, oltre alle tante diverse versioni delle caramelle.

La liquirizia pura è un ottimo rimedio contro la digestione lenta, oltre ad essere un prezioso aiuto per la pressione bassa. E’ utile per proteggere il nostro fegato e rappresenta un toccasana per chi soffre di insonnia. 

Io la adoro e la utilizzo molto anche nella preparazione di ricette salate.

Questa versione della fluffosa è ideale come merenda, ma è perfetta per una festa dei vostri bambini: decoratela con alcune caramelle gommose alla liquirizia e creerete un dolce divertentissimo! Se vi piace, potete anche ricoprirla di panna montata a cui aggiungerete sempre della polvere di liquirizia, sopra la quale posizionerete poi le caramelle, a vostro piacimento.

Ingredienti per 6 Persone

Scarica la lista della spesa!

Preparazione

  1. In una ciotola capiente setacciate la farina, lo zucchero, la polvere di liquirizia, il lievito e il sale. Amalgamate il tutto con una frusta. Emulsionate l'acqua con l'olio di semi e versatela al centro della ciotola con gli ingredienti secchi. Aggiungete anche i tuorli ed amalgamate il tutto fino ad ottenere un composto omogeneo.

    In una ciotola capiente setacciate la farina, lo zucchero, la polvere di liquirizia, il lievito e il sale. Amalgamate il tutto con una frusta. Emulsionate l'acqua con l'olio di semi e versatela al centro della ciotola con gli ingredienti secchi. Aggiungete anche i tuorli ed amalgamate il tutto fino ad ottenere un composto omogeneo.
  2. Montate gli albumi a neve con la bustina di cremor tartaro: fate attenzione a non montarli troppo, altrimenti la vostra torta non crescerà abbastanza. In generale, gli albumi vanno montati fino a quando sulle fruste compare il famoso "becco d'aquila", come potete vedere nelle foto passo passo. Riprendete poi la ciotola con il resto degli ingredienti.

    Montate gli albumi a neve con la bustina di cremor tartaro: fate attenzione a non montarli troppo, altrimenti la vostra torta non crescerà abbastanza. In generale, gli albumi vanno montati fino a quando sulle fruste compare il famoso "becco d'aquila", come potete vedere nelle foto passo passo.  Riprendete poi la ciotola con il resto degli ingredienti.
  3. Aggiungete gli albumi al resto degli ingredienti, amalgamando per bene il tutto con una spatola, con movimenti delicati dal basso verso l'alto. Versate l'impasto in uno stampo da chiffon cake da 18 cm e cuocete in forno statico a 160° C per circa un'ora e un quarto.

    Aggiungete gli albumi al resto degli ingredienti, amalgamando per bene il tutto con una spatola, con movimenti delicati dal basso verso l'alto. Versate l'impasto in uno stampo da chiffon cake da 18 cm e cuocete in forno statico a 160° C per circa un'ora e un quarto.
  4. Sfornate la torta e lasciatela raffreddare capovolta, meglio se per tutta la notte. Toglietela dallo stampo, se necessario aiutandovi con una spatola in silicone, decorate con le caramelle alla liquirizia e servite.

 

 

25 maggio 2017

Traduci

EnglishFrenchGermanItalianPortugueseRussianSpanish

Le Ricette Più Viste

Invia Copia Stampa Chiudi
Premi Ctrl+C (Pc) oppure Cmd+C (Mac)
Invia