Laugenbrot

I panini tipici del sud Tirolo e nord Italia, profumatissimi, con una crosta sapida, croccante ed un cuore soffice.

  • Difficoltà: facile
  • Preparazione: 20 minuti
  • Cottura: 20 minuti
  • Costo: basso
condivisioni

I panini Laugen sono delle piccole delizie tipiche delle zone del Sud del Tirolo, arrivando a toccare alcune aree del Trentino e dell’alto Veneto. Saporiti e decorati con una gran varietà di spezie, oppure lasciati al naturale, ricordano i Bretzel come sapore e anche i Bagel come preparazione, infatti anche questi prevedono una doppia cottura, prima bolliti per un tempo ridotto e poi passati in forno.
Scegliete la forma e dimensione che preferite, normalmente o sono piccoli e tondi (con questa ricetta avranno circa 7 cm di diametro) oppure più allungati, l’importante è che pratichiate i tagli che daranno il contrasto di colore tra la parte che è venuta a contatto con la soluzione al bicarbonato e quella candida che si aprirà in cottura. La ricetta è di Paoletta di ‘Anice e Cannella‘.


Ingredienti per 6 Persone

Scarica la lista della spesa!

Preparazione

  1. Sciogliete nell'acqua tiepida il lievito e lo zucchero. Mettete nella ciotola della planetaria le farine e versate in un angolo l'acqua con il lievito, mischiate fino ad ottenere una pastella densa senza incorporare tutta la farina.

    Sciogliete nell'acqua tiepida il lievito e lo zucchero.
Mettete nella ciotola della planetaria le farine e versate in un angolo l'acqua con il lievito, mischiate fino ad ottenere una pastella densa senza incorporare tutta la farina.
  2. Coprite la pastella con la farina rimasta nella ciotola e coprite con pellicola. Lasciate maturare per circa 30 minuti, finché la massa farà delle bolle che apriranno lo strato di farina. Mischiate l'impasto con il gancio a foglia della planetaria, quindi unite il sale ed il burro e lasciate impastare finché si forma una palla morbida ed omogenea. Coprite con la pellicola e lasciate lievitare al caldo per circa 30 minuti.

    Coprite la pastella con la farina rimasta nella ciotola e coprite con pellicola. Lasciate maturare per circa 30 minuti, finché la massa farà delle bolle che apriranno lo strato di farina.
Mischiate l'impasto con il gancio a foglia della planetaria, quindi unite il sale ed il burro e lasciate impastare finché si forma una palla morbida ed omogenea. Coprite con la pellicola e lasciate lievitare al caldo per circa 30 minuti.
  3. Stendete l'impasto sulla spianatoia formando un rettangolo e dividetelo in 20 parti uguali (da circa 40 g). Formate una pallina con ogni parte di impasto facendola roteare tra le mani. Mettete a bollire il litro d'acqua in una pentola con il bicarbonato ed il sale. Quando bolle mettete 4-5 sfere alla volta e cuocetele 15 secondi per lato, quindi scolate e mettetele, distanziate, su una teglia con carta da forno.

    Stendete l'impasto sulla spianatoia formando un rettangolo e dividetelo in 20 parti uguali (da circa 40 g). Formate una pallina con ogni parte di impasto facendola roteare tra le mani.
Mettete a bollire il litro d'acqua in una pentola con il bicarbonato ed il sale.
Quando bolle mettete 4-5 sfere alla volta e cuocetele 15 secondi per lato, quindi scolate e mettetele, distanziate, su una teglia con carta da forno.
  4. Spolverate con spezie e semi a piacere (qui sale grosso integrale, cumino, papavero e sesamo misto) e praticate due tagli profondi 5-7 mm con una lametta. Accendete il forno a 210°C e, quando caldo, infornate per circa 20 minuti o finché sono ben dorati. Sfornate, lasciate raffreddare e gustate.

    Spolverate con spezie e semi a piacere (qui sale grosso integrale, cumino, papavero e sesamo misto) e praticate due tagli profondi 5-7 mm con una lametta.
Accendete il forno a 210°C e, quando caldo, infornate per circa 20 minuti o finché sono ben dorati.
Sfornate, lasciate raffreddare e gustate.
Note

Con questa dose si ottengono 20 paninetti che potete surgelare divisi in sacchetti ermetici appena sono freddi. Per scongelarli lasciateli rapprendere a temperatura ambiente, oppure infornateli per 15 minuti a 150°C finché sono fragranti.

Sapidi e croccanti, sono perfetti da farcire con affettati per una festa per i bambini, ma anche per ragazzi cresciuti!

Potete profumarne la superficie anche con rosmarino oppure timo, o ancora aneto per accompagnarli a salmone e panna acida, ma al naturale sono sempre ottimi.

Salva

Salva

Salva

2 maggio 2017

Traduci

EnglishFrenchGermanItalianPortugueseRussianSpanish

Le Ricette Più Viste

Invia Copia Stampa Chiudi
Premi Ctrl+C (Pc) oppure Cmd+C (Mac)
Invia