Zuppa orzo e fagioli

Una zuppa facile, sana e nutriente

  • Difficoltà: facile
  • Preparazione: 10 minuti
  • Cottura: 40 minuti
  • Costo: basso
condivisioni

A una buona zuppa non si dice mai di no, né in inverno né in estate! Gli amanti della pasta e fagioli non possono non provare questa variante con l’orzo al posto della pasta 🙂 Una ricetta tutta vegan che però delizierà anche i palati più esigenti, una ricetta che sa di casa e di tranquillità.

Anche se piano piano le temperature iniziano ad alzarsi, questa zuppa a base di orzo e fagioli è deliziosa anche servita tiepida. Questo è il tipo di piatto che mi piace portarmi al lavoro da gustarmi durante la pausa pranzo. E sapete cosa faccio dopo pranzo prima di rimettermi al lavoro? Una bella passeggiata!

Io, la Scuola Italiana Nordic Walking e AISM vi aspettiamo per fare una passeggiata insieme il 30 Maggio a Venezia Mestre per #SMFoodiesTales,  progetto di sensibilizzazione su Nordic Walking e Sclerosi Multipla 🙂

Ingredienti per 2 Persone

Scarica la lista della spesa!

Preparazione

  1. Sciacquate i fagioli una volta ammollati e fateli cuocere per circa un'ora in abbastanza acqua bollente da coprirli completamente. In una pentola capiente rosolate cipolla, zucchine, aglio e alloro con poco olio di oliva fino a quando cipolle e zucchine saranno morbide. Nel frattempo fate bollire circa un litro e mezzo di acqua.

    Sciacquate i fagioli una volta ammollati e fateli cuocere per circa un'ora in abbastanza acqua bollente da coprirli completamente. 

In una pentola capiente rosolate cipolla, zucchine, aglio e alloro con poco olio di oliva fino a quando cipolle e zucchine saranno morbide. 
Nel frattempo fate bollire circa un litro e mezzo di acqua.
  2. Aggiungete i fagioli, l'orzo la passata di pomodoro e l’acqua di cottura dei fagioli. Man mano aggiungete l'acqua bollente e fate cuocere il tutto a fuoco medio fino a quando l'orzo sarà morbido. Eliminate le foglie di alloro e l’aglio dalla pentola. Aggiustare di sale e servite caldo.

    Aggiungete i fagioli, l'orzo la passata di pomodoro e l’acqua di cottura dei fagioli.  Man mano aggiungete l'acqua bollente e fate cuocere il tutto a fuoco medio fino a quando l'orzo sarà morbido. Eliminate le foglie di alloro e l’aglio dalla pentola.
Aggiustare di sale e servite caldo.

Il Nero d’Avola è uno dei vitigni a bacca rossa più rappresentativi della Sicilia. In questa versione appare brillante nel suo colore rosso rubino, inoltre le lacrime che si formano sulle pareti del bicchiere se proviamo a rotearlo ne definiscono la buona consistenza, che ne preannuncia il corpo, la struttura. Si tratta di un vino elegante, ma anche di nerbo, che fa un affinamento in botti da 500 litri per un anno prima di passare in bottiglia dove si tratterrà per circa due anni prima di essere venduto. Ha tutto il tempo per evolvere e ingentilire le ruvidità. Un vino morbido, ma anche fresco, la cui acidità attraversa la bocca per tutta la durata del sorso, e termina poi con una nota sapida sul finale. In abbinamento alla zuppa di orzo e fagioli le regala piglio compensandone la tendenza dolce, ma ne attenua anche la tendenza acida che proviene dal pomodoro, e infine asciuga la bocca dalla succulenza della zuppa e dall’untuosità dell’olio. Il connubio è perfetto per riscaldare corpo e anima durante una serata autunnale. Da provare!

Nerojbleo – Cantina gulfi – Annata 2012 – Vitigno Nero d’Avola – Titolo Alcolometrico Volumico 13,5€ – Prezzo in enoteca 13€

Salva

Salva

29 maggio 2017

Traduci

EnglishFrenchGermanItalianPortugueseRussianSpanish

Le Ricette Più Viste

Invia Copia Stampa Chiudi
Premi Ctrl+C (Pc) oppure Cmd+C (Mac)
Invia