Confettura di albicocche e zenzero per formaggi

Una confettura preparata col metodo Ferber, perfetta da portare in un cestino da picnic insieme a formaggi e buon vino.

  • Difficoltà: facile
  • Preparazione: 40 minuti
  • Cottura: 20 minuti
  • Costo: basso
condivisioni

La confettura di albicocche profumata allo zenzero è una conserva buonissima ed è perfetta da abbinare ad un tagliere di formaggi saporiti, ma al contempo anche deliziosa da spalmare su pane e burro.
Così quando ho visto il trailer del film Parigi può attendere, le immagini di Anne che fotografava il cibo, e quel delizioso picnic all’aria aperta con frutta e formaggi, subito ho pensato ad una confettura.
Aria fresca, una tovaglia di lino, pane scuro e un prato verde; i vasetti di confettura e qualche libro nel cestino della bicicletta, immancabili fiori profumati recisi lungo la strada ed un pranzo da condividere. 

La voglia di ritrovare sé stessi in una deviazione lungo la via per un viaggio apparentemente veloce, la bellezza senza tempo di Diane Lane, l’amore per il cibo in tutte le sue sfaccettature, e la semplicità che arriva direttamente dall’orto e dalla terra: ingredienti genuini per una storia romantica tutta da gustare.

Chiudete gli occhi ed immaginatevi in quell’auto diretta a Parigi con un uomo gentile e affascinante capace di regalarvi emozioni ormai dimenticate dai tanti anni di matrimonio, che vi faccia sorridere e apprezzare i valori della vita, quella bella, fatta di piatti deliziosi e panorami mozzafiato, di quadri intriganti e vino profumato. Ed ora riapriteli, prendete un cestino di albicocche, unitevi una spolverata di zenzero e lo zucchero, e preparate questa confettura ricca di colore e aromi; chiudetela in un vasetto e fatelo schioccare ogni volta che vorrete sentire il profumo della felicità ritrovata.

Ingredienti per 5 Persone

Scarica la lista della spesa!

Preparazione

  1. Lavate ed asciugate le albicocche, quindi tagliatele a metà, togliete il nocciolo e dividete in quattro ogni metà. Versate sulla frutta lo zucchero e lo zenzero, mescolate bene, coprite con pellicola e lasciate riposare un'ora. Mettete le albicocche con tutto il succo in una pentola e portate ad ebollizione. Spegnete, rimettete nella ciotola, coprite e fate riposare in frigorifero per una notte.

    Lavate ed asciugate le albicocche, quindi tagliatele a metà, togliete il nocciolo e dividete in quattro ogni metà.
Versate sulla frutta lo zucchero e lo zenzero, mescolate bene, coprite con pellicola e lasciate riposare un'ora.
Mettete le albicocche con tutto il succo in una pentola e portate ad ebollizione. Spegnete, rimettete nella ciotola, coprite e fate riposare in frigorifero per una notte.
  2. Il giorno successivo rimettete la frutta in pentola, portate ad ebollizione per circa 15 minuti, frullate in modo da ottenere un composto liscio, quindi fate la prova del piattino. Versate la confettura in vasetti precedentemente sterlizzati per mezz'ora nel forno a 100 gradi, chiudete, capovolgete per farli andare sotto vuoto. Copriteli con un canovaccio per evitare correnti d'aria e lasciateli raffreddare, quindi conservateli al buio, oppure gustate subito.

Note

Il metodo Ferber per le confetture, composte e marmellate vi permetterà di risparmiare tempo di cottura, con il doppio riposo (e una prima bollitura del composto) e soprattutto di mantenere colore e freschezza della frutta. Si può usare per ogni tipo di ingrediente, ma se sono frutti ricchi d'acqua, e poveri di pectina, riposo e seconda bollitura saranno più lunghi.

Servite questa confettura profumata con formaggi saporiti, come brie o camembert, caprini stagionati, ma anche pecorini stagionati e fette di erborinati. Qualche acino d’uva, albicocche o frutta acidula di stagione.

Stappate una bottiglia di buon vino, stendete una stoffa candida sull’erba e disponetevi bontà colorate e saporite da gustare a piccoli morsi.

 

15 giugno 2017

Traduci

EnglishFrenchGermanItalianPortugueseRussianSpanish

Le Ricette Più Viste

Invia Copia Stampa Chiudi
Premi Ctrl+C (Pc) oppure Cmd+C (Mac)
Invia