Gaufres

Tipici dolci belgi, da strada, con la farina biologica Petra 1110

  • Difficoltà: difficile
  • Preparazione: 1 h
  • Cottura: 30 minuti
  • Costo: basso
condivisioni

Dolcetti tipici belgi, le gaufres de Liege,  si distinguono dalle gaufres de Bruxelles, anche detti waffle, dall’impasto. La gaufres hanno un impasto soffice, burroso, con lievito di birra e il caratteristico zucchero perlato, una sorta di zucchero in granella più grosso e che si fonde e caramella col calore. I waffle invece sono fatti con una pastella con lievito istantaneo, sono molto più leggeri e digeribili, ma mille volte meno buoni.

Le prime sono di forma irregolare, una specie di nido d’ape, brunite in superficie, tradizionalmente servita senza altre aggiunte che un po’ di zucchero caramellato proveniente dallo stesso impasto. I waffle invece sono generalmente rettangolari, coi bordi regolari e vengono accompagnate da panna, cioccolato fuso, frutta fresca o secca. 

E’ un tipico dolce che si trova nei furgoncini agli angoli delle strade, servito  appena tolto dalla piastra, avvolto in un tovagliolino di carta, con l’avvertenza Attention, c’est très très chaud. 

E’ perfetto per colazione, come merenda, come coccola serale prima di andare a letto, magari con un bicchiere di latte tiepido. 

Per questo impasto particolare ho usato la farina Petra 1110, una farina biologica di tipo 0 adatta a tutti gli impasti panificati, per la pasticceria e la pasta fresca. 

Ingredienti per 12 Persone

Scarica la lista della spesa!

Preparazione

  1. Fate sciogliere il lievito nel latte intiepidito, poi fate riposare qualche minuto. In una ciotola versate la farina, fate un buco in mezzo e versate il latte. Mescolate con una forchetta, finché non è tutto amalgamato.

    Fate sciogliere il lievito nel latte intiepidito, poi fate riposare qualche minuto. In una ciotola versate la farina, fate un buco in mezzo e versate il latte. Mescolate con una forchetta, finché non è tutto amalgamato.
  2. Aggiungete due uova intere e un tuorlo, il sale e la vaniglia. Impastate brevemente. Fate riposare una mezz'ora, coperto.

    Aggiungete due uova intere e un tuorlo, il sale e la vaniglia. Impastate brevemente. Fate riposare una mezz'ora, coperto.
  3. Riprendete l'impasto e incorporate il burro ammorbidito e lo zucchero perlato, impastando grossolanamente. Fate lievitare circa due orette d'estate, il doppio in inverno. L'impasto è molto grasso e crescerà poco, NON aspettatevi di vederlo raddoppiare.

    Riprendete l'impasto e incorporate il burro ammorbidito e lo zucchero perlato, impastando grossolanamente. Fate lievitare circa due orette d'estate, il doppio in inverno. L'impasto è molto grasso e crescerà poco, NON aspettatevi di vederlo raddoppiare.
  4. Ora prendete la ciotola e fate delle palline di impasto, possibilmente tutte dello stesso peso. Nella mia piastra da gaufre stanno 85 g di impasto, di solito questa informazione si trova nel libretto di istruzioni. Fatele riposare scoperte una ventina di minuti. Accendete la piastra, portatela a temperatura. Cuocete le gaufres come da istruzioni. Servite tiepide.

    Ora prendete la ciotola e fate delle palline di impasto, possibilmente tutte dello stesso peso. Nella mia piastra da gaufre  stanno 85 g di impasto, di solito questa informazione si trova nel libretto di istruzioni. Fatele riposare scoperte una ventina di minuti. Accendete la piastra, portatela a temperatura. Cuocete le gaufres come da istruzioni. Servite tiepide.
Note

Dovessero avanzare, si possono mettere in congelatore, una volta freddate. 

La piastra da gaufre in foto è semiprofessionale, è stata comprata su internet. Nei supermercati si trovano piastre più piccole, ma sono specifiche per i waffle. Ho provato a cuocere le gaufres, vengono benone (ovviamente le palline devono essere molto più piccole) ma ci mettono più tempo. 


17 giugno 2017

Traduci

EnglishFrenchGermanItalianPortugueseRussianSpanish

Le Ricette Più Viste

Invia Copia Stampa Chiudi
Premi Ctrl+C (Pc) oppure Cmd+C (Mac)
Invia