Latte di unicorno

Una bevanda ricca di nutrienti ed energizzante, resa magica da colori e tonalità fluo.

  • Difficoltà: facile
  • Preparazione: 10 minuti
  • Costo: basso
condivisioni

Il latte di unicorno è una bevanda energetica e fashion che è arrivata alla ribalta grazie al locale The End di New York, e fa impazzire il web per i suoi colori sgargianti ed il suo nome mitologico. A differenza però del nome, non è una ricetta delle fiabe adatta ai bambini, ma grazie ai molteplici ingredienti nutrienti con cui viene preparata, è un energetico ricco di proprietà perfetto per dare sprint ad una giornata grigia.
Incarnando l’attualità dei superfood, l’originale è preparato con l’estratto insapore Blue Majik di alga spirulina, che gli dona mille sfaccettature di blu naturali ed è una versione 2.0 del Golden Milk, una bevanda ayurvedica a base di curcuma, latte vegetale e miele.

Ingredienti per 2 Persone

Scarica la lista della spesa!

Preparazione

  1. Mettete a bagno gli anacardi per 6-8 ore in abbondante acqua. Scolateli e metteteli in un frullatore potente. Aggiungete le polveri, il limone, i datteri e mentre frullate versate a filo l'acqua controllando la consistenza.

    Mettete a bagno gli anacardi per 6-8 ore in abbondante acqua.
Scolateli e metteteli in un frullatore potente. Aggiungete le polveri, il limone, i datteri e mentre frullate versate a filo l'acqua controllando la consistenza.
  2. Versate in due bicchieri, decorate a piacere con zuccherini colorati, curcuma, spirulina, frutta essiccata e frullata (lamponi, fragole, barbabietola rossa).

Note

Se volete arricchirlo montate la parte solida della crema di cocco in modo da ottenere una panna vegetale e mettetela sopra al frullato, decorate e servite.
Per affrontare una giornata estiva aggiungete nel frullatore anche qualche cubetto di ghiaccio.

Una volta c’erano il guaranà, il ginseng, il the verde e lo zenzero, dopo l’avocado e le bacche di goji, poi sono arrivati alla ribalta i semi di chia, l’aronia, l’alga spirulina, l’açai, il baobab, la maca, etc. L’evoluzione scientifica, la ricerca, la globalizzazione e anche qualche moda alimentare portano continue scoperte di alimenti portentosi, ma non miracolosi, che però sicuramente rendono più varia la nostra dieta.

L’estratto Blue Majik è molto difficile da trovare e costoso, ma se riuscite a reperirlo usatelo al posto della spirulina, così da realizzare l’esatta copia del latte di unicorno servito a New York.

Questa ricetta segue in maniera piuttosto precisa quella della caffetteria di Williamsburg, ma potete adattarla ai vostri gusti: per praticità potete usare la crema di cocco (oppure un altro latte vegetale, ma vi verrà liquido) al posto del latte denso di anacardi, poi aggiungere altre polveri di superfood (maca, baobab, cacao crudo…) e decorare con frutta essiccata e polverizzata a piacere. 

Salva

25 giugno 2017

Traduci

EnglishFrenchGermanItalianPortugueseRussianSpanish

Le Ricette Più Viste

Invia Copia Stampa Chiudi
Premi Ctrl+C (Pc) oppure Cmd+C (Mac)
Invia