Spaghetti con vongole e fiori di zucca

Il profumo di mare incontra la sapidità dei fiori di zucca

  • Difficoltà: facile
  • Preparazione: 15 minuti
  • Cottura: 15 minuti
  • Costo: basso
condivisioni

La pasta con le vongole è un classico della cucina italiana.

Ovunque andrete però, troverete chi vi dice che la “sua” è la migliore pasta con le vongole che ci sia.

Del resto è vero, ognuno ha il proprio segreto, quell’aggiunta che rende il piatto differente.

Ad esempio, per me gli spaghetti con le vongole sono assolutamente in bianco, ma c’è chi aggiunge i pomodoriniIl bello delle vongole però è che si sposano davvero con moltissimi ingredienti, come ad esempio carciofi o zucchine, creando ogni volta un gusto diverso e unico.

La versione che vi propongo io oggi è con i fiori di zucca. Un abbinamento perfetto per l’estate, quando sui banchi del mercato abbondano queste meraviglie.

Ingredienti per 4 Persone

Scarica la lista della spesa!

Preparazione

  1. Sciacquate delicatamente le vongole ed eliminate quelle eventualmente rotte. In una padella capiente mettete un giro d'olio, due spicchi di aglio pelati e interi, qualche gambo di prezzemolo e mezzo peperoncino. Aggiungete anche le vongole e una tazzina di vino. Ponete la padella su fiamma alta e aspettate che le vongole si aprano. Man mano che si apriranno, mettetele da parte in una ciotola. Dopo alcuni minuti, qualora dovessero esserci vongole rimaste chiuse, buttatele. Quindi spegnete il fuoco e filtrate il liquido di cottura con un colino a maglie fitte.

    Sciacquate delicatamente le vongole ed eliminate quelle eventualmente rotte. In una padella capiente mettete un giro d'olio, due spicchi di aglio pelati e interi, qualche gambo di prezzemolo e mezzo peperoncino. Aggiungete anche le vongole e una tazzina di vino. Ponete la padella su fiamma alta e aspettate che le vongole si aprano. Man mano che si apriranno, mettetele da parte in una ciotola. Dopo alcuni minuti, qualora dovessero esserci vongole rimaste chiuse, buttatele. Quindi spegnete il fuoco e filtrate il liquido di cottura con un colino a maglie fitte.
  2. Mettete ora nella padella l'ultimo aglio tritato finemente, l'altra metà del peperoncino e un bel giro abbondante di olio. Ponete la padella sul fuoco e fate soffriggere. Aggiungete i fiori di zucca tagliati a metà, le vongole e il vino. Fate evaporare il vino a fiamma molto alta, quindi spegnete il fuoco e aggiungete il liquido di cottura delle vongole che avevate tenuto da parte. Mi raccomando, questa fase dovrà essere molto veloce, perché se cuocerete troppo le vongole, diventeranno gommose.

    Mettete ora nella padella l'ultimo aglio tritato finemente, l'altra metà del peperoncino e un bel giro abbondante di olio. Ponete la padella sul fuoco e fate soffriggere. Aggiungete i fiori di zucca tagliati a metà, le vongole e il vino. Fate evaporare il vino a fiamma molto alta, quindi spegnete il fuoco e aggiungete il liquido di cottura delle vongole che avevate tenuto da parte. Mi raccomando, questa fase dovrà essere molto veloce, perché se cuocerete troppo le vongole, diventeranno gommose.
  3. Cuocete la pasta in abbondante acqua salata. Trasferitela nella padella con le vongole quando sarà ancora molto al dente, insieme a un paio di mestoli di acqua di cottura. Finite di cuocere la pasta nella padella con il condimento, mescolando con cura e aggiungendo eventualmente altra acqua di cottura. Spegnete il fuoco e completate con una spolverata di prezzemolo tritato. Servite ben calda.

Note

Essendo un piatto semplice, con pochi ingredienti, il segreto sta tutto nella qualità delle materie prime. Scegliete solo vongole freschissime (quelle che in pescheria sono ancora vive e schizzano acqua!), un ottimo olio extravergine e pasta di buona qualità, bella ricca di amido, per formare una cremina perfetta.

Se volete cambiare formato di pasta, provate con degli gnocchetti!

22 giugno 2017

Traduci

EnglishFrenchGermanItalianPortugueseRussianSpanish

Le Ricette Più Viste

Invia Copia Stampa Chiudi
Premi Ctrl+C (Pc) oppure Cmd+C (Mac)
Invia