Mousse con Niuru D’Amuri

Niuru D'Amuri (nero d'amore) una cioccolata nera coma la pietra lavica dell'Etna, densa, lucida e leggermente liquorosa, nasce dall'amore per la Sicilia e per il buon cibo, secondo la ricetta tradizionale dell'antica cioccolata fatta in casa, arricchita dal profumo d'arancia e dalle proprietà digestive dello zenzero.

condivisioni

Questa è la storia della tenacia di una donna, lei si chiama Veronica e vive alle falde dell’Etna, in uno scenario bellissimo, unico al mondo, l’Etna non è solo il vulcano più alto d’Europa, è anche un luogo magico, ricco di cultura, mitologia e storia, tradizione e accoglienza. A Catania l’Etna è “a Muntagna”, cioè la montagna per antonomasia, per i Siciliani è l’anima immortale dell’isola.

Ma per quanto questa terra sia meraviglia ed emozione, è innegabilmente difficile tentare la strada di un’attività in proprio e per una donna, e per una mamma, e per una mamma che ha impiegato quasi vent’anni a diventarlo. Veronica è la tenacia, non ha mollato fino a che a stretto in grembo la sua bambina, cinque anni fa e non molla adesso. Non rinuncia ai suoi sogni, un futuro per sua figlia, una Sicilia che finalmente gode delle sue ricchezze geofisiche e culturali, una Sicilia da vivere a testa alta.

Veronica di Grazia

Crea un’associazione e la chiama “Il Mondo che Vorrei”, con l’obbiettivo di dare nuovo lustro all’artigianato locale, puntando sulla memoria storica di questa città, gli anziani.

Proprio per promuovere gli scopi dell’Associazione, per raccogliere fondi, per fare in modo di poter coinvolgere nel suo sogno sempre più persone, durante un evento dedicato all’artigianato siciliano, la signora Veronica decide di prendere gli avventori per la gola  offrire la cioccolata che produce in casa da anni, e che regala agli amici e ai familiari a Natale.

La sua cioccolata riceve talmente tanti consensi di pubblico e addetti ai lavori da non credersi.

Ed eccoci ad oggi, conosco Veronica e ascolto la sua storia e vado al di là delle parole che ci siamo scambiate, sento la fatica e la voglia di farcela, leggo nel suo volto la paura e il coraggio di superarla, mette in gioco tutto quello che ha e inizia a produrre e imbottigliare la sua cioccolata, fa sul serio.

Nasce così Niuru D’Amuri (nero d’amore) una cioccolata nera coma la pietra lavica dell’Etna, densa, lucida e leggermente liquorosa, nasce dall’amore per la Sicilia e per il buon cibo, secondo la ricetta tradizionale dell’antica cioccolata fatta in casa, arricchita dal profumo d’arancia e dalle proprietà digestive dello zenzero, una vera delizia per chiunque l’abbia assaggiata.

Questa cioccolata è ancora  oggi lavorata unicamente a mano, con ingredienti di prima qualità, ottimo cacao, arance e latte di Sicilia, nessun conservante né addensante, niente additivi e aromi artificiali.

Ingredienti per 4 Persone

Scarica la lista della spesa!

Preparazione

  1. In un pentolino riscaldate 250 ml di panna, unite il cioccolato fondente alla panna a fuoco spento, lasciate così 3 minuti, poi con l'aiuto di una frusta d'acciaio mescolate fino a quando il composto di cioccolato non diventerà lucido. Spostate la ganache ottenuta in una ciotola in modo da farla raffreddare più velocemente.

  2. Montate la restante panna con lo zucchero, unite adesso la ganache di cioccolato fredda alla panna montata, dovrete ottenere un crema spumosa e soffice. Inserite la mousse in una sacc à poche munita di beccuccio a stella, se non avete la sac à poche usate due cucchiai, create delle quenelle che disporrete nei bicchieri da servire.

  3. Versate Niuru D'amuri sulla mousse, secondo i vostri gusti, guarnite con un frutto, lampone, o fragola o melagrana, un tocco di acidità renderà questo dessert ancora più buono.

#niurudamuri fa da apripista per il progetto Ifood-KM0 che si propone di accogliere e dare un’opportunità alle piccolissime realtà artigianali del  territorio, una bellissima iniziativa del nostro editore in collaborazione con le blogger-ifoodies di ogni regione d’Italia.

Potete comprare qui niurudamuri e aiutare Veronica a crescere.

scan: Ming 8200
retouch: Findley
35mm orig.
photographer: Carsten Peter

16 ottobre 2017

Traduci

EnglishFrenchGermanItalianPortugueseRussianSpanish

Le Ricette Più Viste

Invia Copia Stampa Chiudi
Premi Ctrl+C (Pc) oppure Cmd+C (Mac)
Invia