Faraona alla ghiotta con crostini di pane

Un tipico piatto dell'Umbria, arricchito dal gusto della salsa di soia Kikkoman

  • Difficoltà: facile
  • Preparazione: 20 minuti
  • Cottura: 1,5 ore
  • Costo: medio
condivisioni

La faraona alla ghiotta è un piatto tipico della cucina della mia zona che si trova vicino ad Orvieto, ma in realtà è anche un piatto conosciuto e realizzato in tutta l’Umbria con le sue piccole varianti.
Questa ricetta è assolutamente perfetta per valorizzare il sapore della selvaggina, ma se si dovesse avere difficoltà nel reperire la faraona, anche un bel pollo ruspante risulterà assolutamente perfetto cucinato in questo modo.
La particolarità di questa ricetta, che è davvero una ricetta per le grandi occasioni, è la sua presentazione.
Il piatto in cui la faraona ben calda verrà servita, deve essere contornato da crostini di pane tostato e spalmato con la salsa che viene realizzata con il fondo di cottura della carne.
Ne risulterà un piatto invitante, ricco e gustoso, appagante alla vista e anche al palato.
Quando ho saputo di essere tra le partecipanti al contest Kikkoman e, di conseguenza, a questo meraviglioso viaggio nelle regioni italiane ho pensato immediatamente a questo piatto…uno dei più tipici e più tradizionali dell’Umbria.
Immaginavo già il sapore della salsa a sposarsi con la carne in cottura e se devo dire la verità il risultato ha di gran lunga superato l’immaginazione. Non realizzerò mai più questo piatto in modo diverso, provare per credere! 

Ingredienti per 6 Persone

Scarica la lista della spesa!

Preparazione

  1. Sciacquate i pezzi di faraona sotto l'acqua corrente. Mettete un bel fondo di olio di oliva in una padella bassa e larga e fate scaldare l'olio. Adagiate i pezzi di faraona in un unico strato e fateli rosolare molto bene.

  2. Prendete il prosciutto crudo e tagliatelo a listarelle sottili. Quando la faraona sarà ben rosolata unite il prosciutto e fate insaporire.

  3. Prendete le carote, il sedano, la cipolla e metteteli nel mixer in modo da ottenere dei piccoli pezzettini. Unite il trito, insieme a 2 spicchi di aglio e alle foglioline di salvia nella padella e mettete un coperchio. Abbassate leggermente la fiamma e fate cuocere la carne e le verdure a fiamma dolce. Quando le verdure saranno ben appassite, e la faraona quasi cotta, unite i capperi che avrete sciacquato dal sale, i filetti di acciughe, i fegatini di pollo sciacquati e tagliati a pezzettini. Unite anche la salsa di soia. Mescolate bene e mettete di nuovo il coperchio.

  4. A cottura ultimata ( ci vorrà circa un'oretta e mezza) prendete i pezzi di faraona e metteteli in un piatto. Con un cucchiaio prendete tutto il sughetto di fegatini e verdure e mettetelo in un boccale alto e stretto, quindi frullate col minipimer. Otterrete una salsa densa dalla quale toglierete circa un quarto della quantità totale.

  5. Rimettete la faraona nel tegame e versateci sopra la salsa. Con quella che avrete tenuto da parte spalmate dei crostini che metterete intorno alla faraona al momento di servire.

 

Arrivederci alla prossima ricetta!

4 dicembre 2017

Traduci

EnglishFrenchGermanItalianPortugueseRussianSpanish

Le Ricette Più Viste

Invia Copia Stampa Chiudi
Premi Ctrl+C (Pc) oppure Cmd+C (Mac)
Invia