Carciofi fritti

Un contorno semplice e di stagione, che esalta i carciofi con una panatura classica croccante.

  • Difficoltà: facile
  • Costo: basso
condivisioni

Esistono moltissimi modi per preparare i carciofi fritti e questo è uno dei più tradizionali, senza dimenticare quelli alla giudia, in pastella oppure nella semplice farina.
Farina, uovo e pan grattato come nei fritti più classici, in modo da rendere croccanti i carciofi senza coprirne il gusto.
Preparateli per un aperitivo sfizioso, per un picnic domenicale o come contorno della domenica e non smetterete più di mangiarli!

Per una nota profumata in più aggiungete erba cipollina, paprika, pimenton, curry o semi di coriandolo macinati al pane grattugiato.

Ingredienti per 4 Persone

Scarica la lista della spesa!

Preparazione

  1. Preparate tutto l'occorrente per la panatura: mettete in un piatto la farina, in un altro il pane grattugiato e in un piatto fondo le uova, che sbatterete velocemente con una forchetta. Lavate i carciofi e mondateli: privateli delle foglie esterne fino ad arrivare dalla parte più morbida, praticate una cimatura obliqua in modo da togliere tutte le punte coriacee e tagliateli a metà. Togliete barba ed eventuali punte rimaste, quindi dividete ogni metà in 3 parti.

    Preparate tutto l'occorrente per la panatura: mettete in un piatto la farina, in un altro il pane grattugiato e in un piatto fondo le uova, che sbatterete velocemente con una forchetta.
Lavate i carciofi e mondateli: privateli delle foglie esterne fino ad arrivare dalla parte più morbida, praticate una cimatura obliqua in modo da togliere tutte le punte coriacee e tagliateli a metà.
Togliete barba ed eventuali punte rimaste, quindi dividete ogni metà in 3 parti.
  2. Passateli nella farina in modo che vengano completamente infarinati, successivamente immergetene pochi alla volta nell'uovo. Fatelo aderire bene e spostate i carciofi nel pan grattato. Premete bene così che il pane si attacchi senza lasciare punti scoperti e poggiate su un piatto leggermente spolverato con altro pane grattugiato.

    Passateli nella farina in modo che vengano completamente infarinati, successivamente immergetene pochi alla volta nell'uovo.
Fatelo aderire bene e spostate i carciofi nel pan grattato.
Premete bene così che il pane si attacchi senza lasciare punti scoperti e poggiate su un piatto leggermente spolverato con altro pane grattugiato.
  3. Scaldate l'olio d'arachidi in una padella larga (circa 2 cm di profondità) e quando è pronto immergetevi i carciofi. Fate dorare girandoli di tanto in tanto, quindi scolateli a fondo e poggiateli su un foglio di carta per fritti. Salate e servite ancora caldi.

    Scaldate l'olio d'arachidi in una padella larga (circa 2 cm di profondità) e quando è pronto immergetevi i carciofi.
Fate dorare girandoli di tanto in tanto, quindi scolateli a fondo e poggiateli su un foglio di carta per fritti.
Salate e servite ancora caldi.
Note

Se dovete pulire e cucinare più di due carciofi preparate una ciotola di acqua acidulata con abbondante limone in cui immergere le fette di carciofo mondate. Tamponatele prima di infarinarle, e ricordate di usare i guanti perché i carciofi lasciano residui amari e del'ossidazione sulle mani.

 

10 febbraio 2018

Traduci

EnglishFrenchGermanItalianPortugueseRussianSpanish

Le Ricette Più Viste

Invia Copia Stampa Chiudi
Premi Ctrl+C (Pc) oppure Cmd+C (Mac)
Invia