Pesto di fave

Il Marò è il tipico pesto ligure a base di fave fresche, menta e pecorino

  • Difficoltà: facile
  • Preparazione: 20 minuti
  • Costo: basso
condivisioni

Il pesto di fave è una ricetta tipica del Levante della Liguria.

Il Marò, il pesto di fave in dialetto genovese, ha origini molto umili: veniva preparato dalle famiglie contadine per insaporire il pane secco.

E’ una semplice preparazione tipica della stagione primaverile, periodo dell’anno in cui si possono reperire facilmente le fave fresche.

Il pesto di fave può essere utilizzato per condire la pasta, oppure può essere servito per accompagnare piatti a base di carne grigliata.

 

Ingredienti per 4 Persone

Scarica la lista della spesa!

Preparazione

  1. Iniziate dalla pulizia delle fave, avendo cura di sgranarle, eliminando il baccello.

    Iniziate dalla pulizia delle fave, avendo cura di sgranarle, eliminando il baccello.
  2. Successivamente togliete la pelliccina che riveste ogni singola fava.

    Successivamente togliete la pelliccina che riveste ogni singola fava.
  3. Versate le fave nel mixer e aggiungete lo spicchio d'aglio sbucciato, il pecorino grattugiato, le foglie di menta e l'olio a filo.

    Versate le fave nel mixer e aggiungete lo spicchio d'aglio sbucciato, il pecorino grattugiato, le foglie di menta e l'olio a filo.
  4. Azionate il mixer ad intermittenza (per evitare che le lame si surriscaldino) e proseguite fino ad ottenere un composto omogeneo e cremoso.

Note

Per evitare di surriscaldare le lame del mixer potete metterle in freezer un'ora prima di utilizzarle.

Il pesto di fave si conserva in frigo per un paio di giorni coperto da pellicola o in un vasetto dalla chiusura ermetica.

Potete congelare il pesto di fave in piccoli vasetti e utilizzarlo all'occorenza.

 

 

 

 

 

2 marzo 2018

Traduci

EnglishFrenchGermanItalianPortugueseRussianSpanish

Le Ricette Più Viste

Invia Copia Stampa Chiudi
Premi Ctrl+C (Pc) oppure Cmd+C (Mac)
Invia